A Detroit è morta a 76 anni Aretha Franklin, l'ultima regina della musica afroamericana

A Detroit è morta a 76 anni Aretha Franklin, l'ultima regina della musica afroamericana

Se Ella Fitgerald era la regina del jazz, Mahalia Jackson quella del gospel, Aretha Franklin era la regina del soul e rythm'n'blues. Era perché quest'oggi è venuta a mancare.

Aretha Franklin è morta all'età di 76 anni a Detroit, circondata dall'affetto di amici e parenti, dopo aver combattuto una lunga battaglia contro il tumore che l'aveva colpita al pancreas. La sua famiglia ha rilasciato la seguente dichiarazione: "In uno dei momenti più bui della nostra vita, non siamo in grado di trovare le parole appropriate per esprimere il dolore nel nostro cuore: abbiamo perso la "matriarca" e la roccia su cui poggiava la nostra famiglia".

La sua malattia l'aveva resa debole e fragile e negli ultimi anni raramente si era esibita dal vivo. La sua ultima apparizione era stata lo scorso novembre per il 25esimo anniversario della Elton John AIDS Foundation.


Nata a Memphis nel 1942, la sua famiglia si trasferì poi a Detroit. In quella città Aretha iniziò a cantare i gospel nella chiesa del padre. Venne notata e ottenne un contratto discografico con la Columbia nei primi anni '60. Nel 1967 passò alla Atlantic Records con cui registrò due delle sue canzoni più famose, Respect e (You Make Me Feel Like) A Natural Woman.



Il successo di Aretha alla fine degli anni '60 fu notevole, ma addirittura incredibile se si pensa che fu ottenuto da una donna di colore in un periodo in cui la lotta per i diritti civili era al culmine. Nella sua carriera ha vinto 18 Grammy ed è stata la prima donna ad entrare nella Rock'n'Roll Hall of Fame nel 1987.

Aretha Franklin interpretò "My Country, 'Tis of Thee" nel 2009 alla cerimonia di insediamento di Barack Obama, il primo presidente nero degli Stati Uniti.

Aretha aveva offerto ai sui fan anche incredibili esibizioni dal vivo, incluso lo show del Kennedy Center Honors nel 2015, dove cantò "Natural Woman" in onore di Carole King.

E come non ricordare poi il fantastico cameo nel film The Blues Brothers.



Questa la dichiarazione di Elton John per celebrane il ricordo...


E non si è dimenticato di lei neppure Barack Obama. Questo il suo messaggio di cordoglio...

 

Attendere...