Malata di SLA dice basta. Primo caso dopo l'approvazione della legge

Malata di SLA dice basta. Primo caso dopo l'approvazione della legge

La donna, 49 anni, di Nuoro ha detto quattro volte sì in presenza di testimoni e dei medici che hanno applicato la sedazione palliativa.

La grande differenza con il passato, sottolinea Filomena Gallo segretaria dell'Associazione Coscioni, è che, grazie al testamento biologico, non è ora più necessario affrontare battaglie nelle aule dei tribunali per vedere rispettate le proprie volontà sul fine vita, come l'interruzione delle terapie.

Una battaglia vinta in nome della libertà e del buon senso.

 

razional-mente
Categoria Cronaca
Attendere...