Le donne non fanno prevenzione e autopalpazione e il cancro al seno miete sempre più vittime

Le donne non fanno prevenzione e autopalpazione e il cancro al seno miete sempre più vittime

Il cancro al seno, con oltre cinquantamila nuovi casi all'anno, è ancora da considerarsi tra le principali cause di decesso per la donna. Eppure basterebbe un minimo di prevenzione, il ricorso all'autopalpazione e le possibilità di guarigione potrebbero arrivare fin oltre il 90 per cento dei casi!

A far luce su questi aspetti è il sondaggio condotto dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) con cui ha valutato il modo con cui le donne si pongono rispetto a questo tumore, dimostrando quanto "pericolosa" possa diventare la malattia solo a causa dell'ignoranza, visto che quasi la metà del campione non sapeva che dal cancro al seno si può guarire, se diagnosticato in tempo.

Infatti, secondo i dati dell'AIOM, a 10 anni dalla diagnosi l'80% delle pazienti italiane è in vita. In 25 anni, dal 1989 al 2014, la mortalità per il tumore al seno è diminuita di circa il 30%, grazie sia ai trattamenti sempre più efficaci e personalizzati che alle campagne di prevenzione.

 

Altre informazioni da un'ulteriore fonte
Categoria Salute
Attendere...