Iniziative post terremoto. Save the Children realizzerà un centro socio-educativo a fianco della nuova scuola di Amatrice

Iniziative post terremoto. Save the Children realizzerà un centro socio-educativo a fianco della nuova scuola di Amatrice

Save the Children si è attivata fin da subito, nel campo delle iniziative a favore dell'infanzia, a favore dei terremotati del Lazio e delle Marche ed in collaborazione con la Regione Lazio e il Comune di Amatrice, realizzerà un Centro Socio-Educativo per i bambini e i ragazzi del comune colpito dal terremoto del 24 agosto.

Il centro sorgerà accanto alla nuova scuola di Amatrice, nella frazione di San Cipriano, ad avrà una dimensione di 400 metri quadrati. Al suo interno ospiterà laboratori dedicati alla musica e alle attività artistiche, un’area dedicata alla lettura, alla navigazione protetta su internet e alla multimedialità.

Inoltre, vi si svolgeranno attività di accompagnamento allo studio e di sostegno alla genitorialità, mentre nell’area esterna sarà allestito uno spazio per attività sportive.

Questo è quanto ha dichiarato Raffaela Milano, Direttore Programmi Italia-Europa di Save the Children, nel presentare l'iniziativa: «È molto importante che i bambini e i ragazzi siano protagonisti diretti nel percorso di ripresa della vita della propria comunità, soprattutto nella fase della ricostruzione. Per questo vogliamo coinvolgere attivamente i bambini e i ragazzi sin dalla progettazione del nuovo centro, dall’organizzazione degli spazi alla scelta delle attività da realizzare. Coinvolgeremo anche il corpo docente della scuola e l’associazionismo locale per cercare di mettere in rete tutte le risorse educative del territorio.»

Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha poi aggiunto: «Ricostruire: è questa la parola d’ordine. Offrire alle popolazioni colpite dal terremoto un aiuto concreto che permetta loro di tornare, per quanto possibile, alla normalità. L’iniziativa che abbiamo sostenuto con Save The Children e con il Comune di Amatrice, si  muove speditamente in questa direzione poiché permetterà, in poco tempo, di regalare ai bambini e ai più giovani che vivono ad Amatrice uno spazio del tutto nuovo per tornare a giocare, praticare sport, leggere e navigare su internet. Vogliamo dare a tutti questi ragazzi un supporto valido, anche dal punto di vista psicologico, in un momento delicato in cui nessuno, e soprattutto chi è più piccolo, deve essere lasciato solo.»

Oltre a questo intervento, va ricordato che Save the Children si è già attivata a sostegno dei bambini e dei ragazzi vittime del terremoto, installando degli spazi a loro riservati nella tendopoli di Amatrice e nel campo di Grisciano, nel Comune di Accumoli.

egidio
nella categoria Cronaca
Attendere...