Medico perseguitato per la sua terapia a base di una dieta ad hoc

Medico perseguitato per la sua terapia a base di una dieta ad hoc

Un neurologo che propone ai suoi pazienti malati di cancro di eliminare carboidrati e nutrirsi di frutta e verdura
per affrontare la malattia può essere sospeso dallo stesso Ordine dei Medici che accetta le premesse e i risultati di questa terapia ausiliaria?

Dottor Paolo Rege-Gianas, neurologo

E’ quanto realmente successo. Il dottor Paolo Rege-Gianas, già neurologo dirigente presso la ASL Milano 1, ha utilizzato un fatto scientifico pacificamente accettato dalla comunità scientifica nazionale e internazionale (e confermato dall’Ordine dei Medici cui appartiene), cioè che le cellule neoplastiche si nutrono di glucosio, per aiutare i suoi pazienti affetti da cancro a superarlo e, studiando le proprietà dei vari alimenti, è pervenuto ad elaborare un modello alimentare per quanto possibile privo di glucosio o suoi precursori.

Questo modello prevede l’uso esclusivo di frutta e verdura fresche, crude, mediante l’utilizzo di estrattori di succhi vivi.

Basandosi su queste evidenze scientifiche, ha consigliato ai suoi pazienti affetti da varie manifestazioni di cancro, di supportare eventuali terapie seguendo questo tipo di alimentazione, vegetale e povera di glucosio.

Per ulteriori dettagli
protheus
nella categoria Salute
Attendere...