Nuove disposizione dal Viminale

Nuove disposizione dal Viminale

Arrivano le nuove disposizioni, dal Viminale, da adottare per misure urgenti per la sicurezza del popolo italiano, in tema di prevenzione, per il contrasto al terrorismo:

1) Con effetto immediato, tutti i lavoratori musulmani  avranno diritto a una pausa  durante l'orario di lavoro, per l'osservanza delle 5 preghiere quotidiane  obbligatorie.

2) Si fa tassativamente divieto a tutte le donne di indossare, nei luoghi pubblici, che siano spiagge o piscine, il costume da bagno intero o il bikini. E' raccomandato il burkini.

3) Ai supermercati e ai negozi , si fa divieto la commercializzazione di alcolici. Saranno allestiti degli  spacci ad hoc, che dovranno essere situati in specifiche aree, distanti da centri urbani e comunque poco visibili all'occhio umano, dove sarà permessa la vendita degli alcolici. Si comunicherà, successivamente, la quantità massima mensile autorizzata all'acquisto delle bevande alcoliche da parte di ogni cittadino.

4) Con effetto immediato, è vietata la commercializzazione di carni suine. Tutto il bestiame suino presente sul territorio italiano,  dovrà essere abbattuto con le modalità che saranno successivamente diramate.

5) I crocefissi e le immagini religiose dovranno essere rimosse dagli uffici pubblici e dalle aule scolastiche.

6) Durante il periodo di Ramadan il musulmano avrà diritto di lavorare solo 4 ore al giorno, mentre il datore di lavoro sarà obbligato a corrispondere lo stipendio per le ore restanti non lavorate.

7) Tutte le feste religiose islamiche saranno osservate al pari delle altre feste nazionali italiane.

8) Per  i musulmani è permesso contrarre il matrimonio sino al numero massimo di quattro mogli contemporaneamente.

9) Il marito musulmano ha la facoltà di ripudiare la propria moglie. Con la semplice comunicazione al coniuge, anche via SMS, basta citare per tre volte "sei ripudiata". Il divorzio ha effetto immediato.

10) Babbo Natale è vietato

Emilio Stagni
nella categoria Politica
Attendere...