Tassista di Uber licenziata dopo aver fatto scendere una coppia gay

Tassista di Uber licenziata dopo aver fatto scendere una coppia gay

Un bacio tra due ragazze ha scatenato l'ira di una tassista di Uber. Un gesto che però le è costato il posto di lavoro.

Dopo aver scoperto l'orientamento sessuale delle due ragazze, una tassista statunitense si è scagliata contro di loro, aggredendole verbalmente e intimandole di scendere dall'automobile. 

È accaduto in New Jersey, mentre Kristin Michele e la sua compagna, Jen Mangan, stavano andando al concerto degli Zac Brown a Camden, lo scorso venerdì 6 settembre.

Krstin, però, ha filmato quanto è accaduto, comunicandolo ad Uber con le conseguenze sopra riportate.


Uber, in base a quanto dichiarato da un suo portavoce, non tollera qualsiasi forma di discriminazione e per tale motivo ha tolto l'accesso del conducente alla propria piattaforma dopo essere stata informata dell'incidente.

“Uber e le sue affiliate vietano la discriminazione nei confronti degli utenti in base a razza, religione, origine nazionale, disabilità, orientamento sessuale, sesso, stato civile, identità di genere, età o altro, secondo le indicazioni di legge".

 

Per maggiori approfondimenti
Categoria Esteri
Attendere...