La corsa contro l'Europa League 2016/2017

La corsa contro l'Europa League 2016/2017

L’Europa League è una competizione in cui partecipano la quarta, la quinta e la sesta classificata nella nostra serie A. La sesta però, deve disputare il preliminare che consiste in due partite, andata e ritorno.

Le tre contendenti per questo torneo, in Italia sono: Milan, Inter e Fiorentina, società che rispetto agli anni passati vivono un periodo di forte calo dovuto a problemi finanziari e cessioni sbagliate. Questo periodo di difficoltà ormai va avanti da tre o quattro anni.

Nel 2013 inizia una fase negativa per il Milan a livello economico, causato dal cambio del presidente Silvio

Berlusconi con Yonghong Li, cambiamento che ha risolto progressivamente il problema. Le difficoltà non erano legate solamete al capitale sociale ma anche ad una serie di scelte inappropriate nel calciomercato prima del closing:

- ZLATAN IBRAHIMOVIC e THIAGO SILVA: venduti al Paris Saint-Germain per 60 milioni di euro, una cifra molto bassa per due campioni di questo calibro.

- ANDREA PIRLO: affermato giocatore e icona della tifoseria rossonera, ceduto alla Juventus (una diretta rivale per lo scudetto) a parametro zero, poichè in scadenza di contratto.

Altro caso analogo è quello dell' Inter, che ha vissuto instabilità a causa dei numerosi cambi di presidenza e allenatori: soltanto quest'anno, ci sono stati vari cambi di tecnici, come ad esempio Roberto Mancini che è stato esonerato prima dell'inizio del campionato e rimpiazzato da Frank de Boer, sostituito a sua volta da Stefano Pioli dopo l'eliminazione dall' Europa League. Notizia dell’ultima ora è l’ulteriore esonero in casa Inter di Stefano Pioli che è stato sostituito dall’allenatore della primavera Stefano Vecchi. Per quanto riguarda il calciomercato, si possono ricordare le seguenti cessioni:

-WESLEY SNEIJDER: acquistato dal Galatasaray per 7,5 milioni di euro che, visto l’utilizzo e l’importanza per l’inter, andava ceduto per almeno il doppio del prezzo.

-DIEGO MILITO: ceduto al Racing Club per volontà del giocatore ormai a fine carriera.

Caso simile è quello della Fiorentina, le difficoltà della società non sono mai state dovute a cambi di prioprietà perchè dal 2002 il club è sempre stato dei fratelli Della Valle e non ha subito cessioni importanti. Ciò che ha causato il calo della società è da rapportare alla condizione mentale dei componenti della squadra. La Fiorentina non ha mai avuto dei grandi dirigenti o allenatori alle spalle, pur qualificandosi in Europa League dal 2013 ad oggi ininterrottamente. Essendo una squadra improntata sulle plusvalenze, nel corso di questi anni è riuscita a cedere giocatori in Europa a prezzi esorbitanti rispetto alla cifra pagata per essi:

-MARCOS ALONSO: acquistato dal Chelsea per 26,5 milioni di euro, prezzo molto alto per un terzino ma rivelatosi veritiero per la stagione disputata dal calciatore.

-STEVAN JOVETIC: ceduto al Manchester City per ben 30 milioni di euro, cifra altissima per un giocatore che si è rivelato mediocre, eppure per la fiorentina è stato un giocatore fondamentale. 

-STEFAN SAVIC: acquistato sulla base di 10 milioni di euro più il cartellino di Mario Suarez dall’ Atletico Madrid. Visto quanto sta dimostrando ora, possiamo affermare che il suo acquisto sia stato molto vantaggioso per i “colchoneros”.

 

 

SECONDO VOI, QUALE DI QUESTE SQUADRE RIUSCIRÀ A CONQUISTARE I PRELIMINARI DI EUROPA LEAGUE?

lorefra
nella categoria Sport
Attendere...