Sequestro di sigarette al porto di Salerno, un colpo da due milioni di euro

Sequestro di sigarette al porto di Salerno, un colpo da due milioni di euro

 

Nove tonnellate di "bionde", 48mila stecche nascoste in cartoni contenenti buste di plastica che celavano il carico di tabacchi lavorati esteri di contrabbando.

Una persona è stata denunciata a piede libero: è il legale rappresentante di una società italiana, alla quale era destinato il carico.

A scoprire l’ingente quantitativo di sigarette sono stati, nel corso di un controllo, i funzionari dell’ufficio Dogane, come rivela un comunicato stampa a firma del procuratore della repubblica di Salerno, Corrado lembo.

I funzionari hanno bloccato il carico di sigarette di marca “Marble”, occultato nei cartoni, provenienti dagli Emirati Arabi Uniti. Se vendute, le sigarette avrebbero fruttato un guadagno interno ai due milioni di euro, con un notevole danno erariale.

Sono in corso ulteriori indagini per l’identificazione di eventuali altri responsabili.

Categoria Cronaca
Attendere...