Considerazioni su celibato e preti sposati a margine dell'incontro in Vaticano sugli abusi sui minori

Considerazioni su celibato e preti sposati a margine dell'incontro in Vaticano sugli abusi sui minori

Dio creò l'uomo e la donna e disse loro: "Andate e moltiplicatevi…". Successivamente disse: "L’uomo lascerà la propria casa e si unirà alla donna e insieme formeranno una carne sola."

Quindi, se questa è la parola di Dio non si capisce perché sia necessario imporre il celibato obbligatorio quando questo non è richiesto nella bibbia.

I grandi uomini di un tempo scelti da Dio erano sacerdoti sposati con figli. Oggi siamo tutti chiamati alla santità... mamme, papà, nonni, ragazzi e non solo i preti. Pertanto non è possibile credere che il matrimonio e il sesso se viene vissuto con fedeltà e in modo lecito possa ostacolare ciò.

Si vedono molti bambini e ragazzi che non sanno farsi nemmeno il segno della croce e dire una preghiera…perché la chiesa ha perso la sua veridicità.

I preti che vogliono sposarsi in modo lecito possono formare famiglie belle e sante e i figli possono crescere con la parola di Dio sempre presente, essere guidati e consigliati nella guida spirituale dal proprio padre e diventare strumenti e messaggeri di fede tra amici al di fuori della propria abitazione.

Se l'amore e il sesso come dice il papa sono doni di Dio, perché non farli vivere a tutti? E poi, come si fa a tenere sulla propria coscienza tutte queste persone che vorrebbero amare, sentirsi amate, procreare e formare una famiglia se la chiesa glielo impone? Dio è davvero contento di quest’obbligo che la chiesa impone? Viva la libertà di scelta.

Attendere...