Istat, l'occupazione non cresce più. Ancora in calo ad ottobre 2017

Istat, l'occupazione non cresce più. Ancora in calo ad ottobre 2017

Evidentemente, per l'Istat, in periodo di campagna elettorale (perché già in campagna elettorale ormai siamo) deve essere arrivato l'ordine di escludere i termini "calo" e "diminuzione" dal proprio vocabolario e di sostituirli con l'avverbio "sostanzialmente".

"A ottobre 2017 la stima degli occupati è sostanzialmente stabile rispetto a settembre." Così, per conoscere il dettaglio congiunturale degli occupati di ottobre bisogna consultare i prospetti a supporto del comunicato con cui viene diffuso il dato macroeconomico.

Gli occupati ad ottobre sono in diminuzione di 5mila unità, frutto di un calo di 21mila lavoratori indipendenti rispetto a settembre e di un aumento di 16mila lavoratori dipendenti. Tra questi ultimi, però, l'aumento riguarda solo i lavoratori a termine (+17mila), mentre sono in diminuzione (di mille unità) i lavoratori permanenti.

In base ai dati trimestrali (periodo agosto-ottobre) gli occupati risultano ancora in crescita rispetto al trimestre precedente (+0,3%, +73 mila). Dato che riguarda sia uomini che donne ma si concentra soprattutto tra gli over 50 ed in misura più lieve anche tra i 15-34enni, mentre i 35-49enni è ancora in calo. Inoltre, l'aumento è determinato "esclusivamente" dai dipendenti a termine, mentre calano i permanenti (-14mila unità) e gli indipendenti (-10mila unità).


Sui 12 mesi il numero di occupati è in aumento (+1,1%, +246mila) sia tra gli uomini che tra le donne. La crescita si concentra ancora tra i lavoratori dipendenti con +387mila unità, di cui però 347mila sono a termine e "soltanto" 39mila sono permanenti, mentre calano gli indipendenti (-140mila).

In valori assoluti ad aumentare sono soprattutto gli occupati ultracinquantenni (+340mila) ma registrano una crescita più lieve anche i 15-34enni (+29mila), mentre calano i 35-49enni (-123mila). Nello stesso periodo diminuiscono sia i disoccupati (-4,6%, -140 mila) sia gli inattivi (-1,4%, -183 mila).

Per quanto riguarda, inifine, le persone in cerca di occupazione, a ottobre il loro numero diminuisce ancora (-0,1%, -4 mila) per il terzo mese consecutivo. La diminuzione è determinata dalla componente femminile e, per quanto riguarda l'età, dai 15-24enni e dagli over 50, mentre si osserva un aumento tra gli uomini e i 25-49enni.

Il tasso di disoccupazione si attesta all'11,1%, invariato rispetto a settembre, mentre quello giovanile cala al 34,7% (-0,7 punti percentuali).

 

Categoria Economia
Attendere...