Trading, quotazioni degli asset troppo alti, c'è il rischio bolla

Trading, quotazioni degli asset troppo alti, c'è il rischio bolla

Sui mercati finanziari, da un bel po' di tempo, c'è molto fermento. Le continue immissioni di liquidità da parte delle banche centrali hanno spinto i trader a cercare rendimenti ovunque, spesso pagando asset ad un prezzo più alto del loro reale valore. Ecco perché alcuni analisti stanno mettendo in guardia sul rischio che questa possa essere la prossima grossa bolla speculativa pronta ad esplodere.

Cos'è che sta allarmando molti analisti finanziari? Come accennato in precedenza, l'alto costo degli asset rispetto al loro reale valore. lo dimostra l'esempio degli Stati Uniti dove il ritorno sugli investimenti finanziari è ad un livello pari al 3,4%, cioè molto basso e che si era visto solo prima delle crisi del 1929 e quelle del 1997 e del 2001. Ciò accade perché chi investe è disposto a pagare un prezzo elevato pur di avere anche un ritorno minimo.

Il motivo principale di tale situazione è stato innescato dalla politica delle banche centrali che hanno inondato di liquidità i mercati.

 

Per maggiori approfondimenti
NapoliGol.it
nella categoria Economia
Attendere...