La Juventus supera anche l'ostacolo Inter. Le dichiarazioni di Spalletti ed Allegri a fine partita

La Juventus supera anche l'ostacolo Inter. Le dichiarazioni di Spalletti ed Allegri a fine partita

Nell'incontro clou della 15.esima giornata di Serie A, la Juventus, giocando nel proprio stadio, ha sconfitto l'Iter per 1-0, con una rete realizzata al 21' del secondo tempo con un colpo di testa sotto porta di Mandzukic, su cross dell'ex Cancelo.

Una partita per larghi tratti dominata dall'Inter che ha avuto, sia nel primo che nel secondo tempo, la possibilità di passare in vantaggio.


"Abbiamo fatto abbastanza bene la partita", ha dichiarato alla fine dell'incontro l'allenatore dell'Inter, Luciano Spalletti. "La squadra ha giocato un buonissimo calcio ma abbiamo sbagliato a interpretare alcuni momenti, cosa che alla Juventus non succede" ha dichiarato il tecnico nerazzurro nel post-partita.

Ovviamente se fossimo passati in vantaggio, avrebbe fatto tutta la differenza del mondo, ma abbiamo sbagliato troppi passaggi. C'è stata un'occasione in cui ci siamo fatti recuperare dalla loro linea perché abbiamo fatto girare male la palla. Abbiamo condotto la gara in maniera corretta per larghi tratti, ma commettiamo ancora qualche leggerezza di troppo e abbiamo letture approssimative.

Icardi - commentando la prova dei singoli - ha fatto la partita che doveva fare, ha fatto un grande lavoro venendo anche incontro per aiutare la squadra. Siamo spesso ripartiti grazie ai suoi appoggi, creando opportunità importanti. Abbiamo avuto le situazioni per passare in vantaggio, ma se non ne approfitti diventa difficile. Ci abbiamo messo del nostro, poi loro sono bravi a ottenere il massimo. Vecino in panchina? Non ha giocato perché aveva un piccolo indolenzimento muscolare e non poteva essere utilizzato stasera. Speriamo di recuperarlo per martedì, farlo giocare sarebbe stato rischioso. Con Gagliardini e Joao Mario out in Champions, ho preferito lasciare fuori inizialmente anche Borja Valero".


"Bisognava fare una partita efficace e concreta" ha dichiarato l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. "L'inter ci ha messo in difficoltà con le mezzale, sulle quali noi faticavamo. Nel primo tempo abbiamo portato con pazienza la palla nella metà campo avversaria, ma solo dalla mezz'ora in poi, mentre nella ripresa abbiamo concesso poco, siamo stati ordinati e compatti.

Non dovevamo assolutamente perdere, ma al contempo eravamo chiamati a fare una partita di concentrazione e testa. Portare a casa i tre punti oggi è molto importante, perché si tratta di una vittoria in meno verso l'obiettivo del campionato."

E sulla prestazione dei suoi giocatori: "Cancelo a sinistra ha giocato bene, ha sofferto Politano perché era troppo stretto, ma sulla fase difensiva comunque è migliorato. Dybala ha giocato molto bene, lo ho tolto perché avevo bisogno che Douglas portasse la palla nell'altra metà campo, Mandzukic si è sacrificato molto: la sua storia parla per lui, sta sempre dentro la partita con la giusta fisicità".


Dopo 15 partite, di cui 14 vinte ed 1 pareggiata (a Torino contro il Genoa), la Juventus distanzia l'Inter in classifica di ben 14 punti e solo il Napoli, oggi vincente contro il Frosinone ma distanziato di 8 punti, pare l'unica squadra in grado di tenerne il passo.

Categoria Sport
Attendere...