Anne-Marie Torrisi e l'Arte Medianica

Anne-Marie Torrisi e l'Arte Medianica

Mentre alcuni, fin dall'infanzia, hanno avuto innate predisposizioni per l'arte pittorica cresciuta con loro nel corso degli anni, per me non è stato così.

Essa è stata un'evoluzione spirituale accresciuta durante le sfide che la vita le ha posto davanti, rendendola più forte nonché capace di affrontarle e superarle: "San Luca, patrono degli artisti pittori, mi perdonerà per essere stata totalmente ignorante in materia fino all'età adulta, quando il percorso spirituale, mi ha aperto a questa magnifica espressione dell'anima che è la pittura".
L'arte è libertà, la libertà di creare forme che non esistono;
l'arte è felicità, un mondo parallelo in cui lo spazio non esiste più.

Autodidatta in età adulta, Anne-Marie Torrisi è apparsa cinque anni fa nel mondo artistico.

La sua creatività  nasce dalla pittura medianica; queste particolari (ed apparentemente inspiegabili) manifestazioni di creatività artistica, si presentano  spontaneamente in individui del tutto inesperti d’arte, o comunque inconsapevoli di possedere tali doti sino al momento della loro improvvisa manifestazione.

La sua ispirazione giunge al culmine quando, seduta alla scrivania ed armata di una matita, una voce esterna guida la sua mano. Lo stesso vale per la composizione dei colori. Un'esplosione di gioia, il sentimento di una vita esternato dipingendo quotidianamente parte di questa sua felicità offerta agli altri.

Sono state poste all'artista alcune domande così da poter capire più a fondo i messaggi trasmessi e racchiusi nella sua anima:

"In alcuni suoi dipinti, gli occhi o gli elmi dei soldati  sono deformati ed assumono una forma che ricorda gli ufo. L'ufo da molte persone, è considerato surreale altre invece, credono nella loro esistenza. Attraverso la sua arte, Lei dove si colloca" ?

Da numerosi anni, spiego che la mia evoluzione spirituale ha progredito in modo considerevole, credo nella vita dopo la morte e che in effetti la morte non esiste, in ogni caso non come la concepiamo oggi, noi lasciamo semplicemente la terra per nascere al cielo, e noi ci reincarniamo per vivere una nuova vita terrestre per migliorarci spiritualmente.

"Prima di divenire una pittrice famosa, si è mai sentita di non appartenere a questo mondo"?

La mia storia è completamente atipica, perché mentre non ero predisposta a fare una carriera nell'arte pittorica, il mio dono di médium mi ha portato in questo mondo magico, per me un mondo irreale dove non posso e soprattutto non voglio uscire, ho del resto  scritto un libro autobiografico dove racconto la mia straordinaria avventura, come ne sono arrivata ed il successo folgorante di questa carriera.

"Quando è nel suo studio, le sue creazioni nascono da ciò che lei vede, sente e le trasforma non in paure ma in qualcosa di magico, colorato e bello. Come ci riesce"?

Le mie opere sono essenzialmente positive, creazioni della felicità e della gioia, dico sempre che dipingo con una  felicità tale che ne sono impregnate, amo dipingere delle scene di vita, un gesto, un sentimento che provo o che percepisco ed io li pongo sulla tela, un'opera è come un libro, scrivo con le immagini e che tutti possono leggere, sono una persona molto positiva, cerco e trovo  soluzioni ha ogni problema,  non occorre vivere un problema con negatività del resto, bisogna sempre dire si che ciò sarebbe potuto essere buono, peggiore e probabilmente abbiamo avuto fortuna.

Secondo lei,  quanto questo modo di vedere l'arte  può alterare la visione della sua vita reale?

Ciò che amo in Arte  è la Libertà!!, la Libertà di creare delle forme che non esistono,  l'arte  è della felicità , l'arte  è un mondo parallelo dove lo spazio-tempo non esisto più, ed io amo rifugiarmi in questo mondo dove mi sento bene ed io direi anche meglio, è un mondo che mi sta bene.

Quando ha realizzato il suo primo dipinto, cosa ha pensato?

Io che non sapevo dipingere del tutto, quando ho ricevuto un messaggio dell'aldilà indicandomi che sarei  diventata un' artista pittrice e che avrei avuto molto successo, confesso che la prima volta non ho creduto, di seguito questi messaggi  sono diventati insistenti, mi  informavano che il cielo mi faceva un regalo e che dovevo dipingere, e come se una mattina mi ero svegliata con i tubinci di pittura e pennelli in mano, allora mi sono messa a dipingere, e la prima opera che ho realizzato mi ha sorpresa e mia riempita di felicità e così decisi allora di accettare  questo regalo, ecco perchè il mio libro si chiama "Il regalo dell'aldilà" il mio augurio oggi  è un adattamento della mia storia al cinema.

 

Anne-Marie Torrisi, una vera  artista internazionale, ha scritto un libro autobiografico non del tutto comune che parla della sua vita, una storia che ha incuriosito produttori francesi e americani interessati a realizzare un adattamento al cinema. Oltre alla sua vena artistica come pittrice, scrittrice, anche cantante, ha collaborato al progetto con video musicale girato nella splendida Napoli a tutela della tradizioni… Culture a confronto Napoli – Nizza, la canzone classica “Resta cu’ mme” interpretata dalla cantante neomelodica Anna Merolla, già nota per la sua partecipazione alla serie Tv Gomorra 3. Non ci rimane da aggiungere altro, possiamo scoprire le grandissime opere di Anne-Marie Torrisi al prossimo evento del festival di Cannes e visitare il sito www.annemarietorrisi.com

Attendere...