Il mortaio e le sue tradizioni

Il mortaio e le sue tradizioni

Il set di mortaio e pestello è uno strumento utile che molti pagani - e altre persone - usano per macinare e miscelare erbe e ingredienti secchi insieme durante una lavorazione magica. Il set è composto da due pezzi: il mortaio, che in genere è una ciotola, anche se può essere piatto, e il pestello, che è tenuto in mano. L'estremità larga del pestello, che è modellata un po 'come una mazza da baseball, è spesso irruvidita per aiutare a macinare e schiacciare erbe, resine o qualsiasi altra cosa con cui si possa lavorare.

È interessante notare che l'uso del mortaio e dei pestelli si lega all'erboristeria precoce attraverso il mondo della farmacia. Il College of Farmacia dell'Università dell'Arizona dice: "La storia del mortaio e del pestello è strettamente legata a quella della farmacia: gli strumenti associati sono stati usati per millenni, risalenti agli antichi egizi, sono menzionati nel Papiro di Ebers, il più antico documento medico superstite e persino nell'Antico Testamento. In tutta la storia documentata, mortai e pestelli sono stati usati per la preparazione medica. L'aggregazione era un'abilità importante, vitale per le pratiche di farmacia e medicina. I farmaci composti erano "fatti da zero", personalizzati per soddisfare le esigenze di un paziente: un farmacista macinava gli ingredienti appropriati con un mortaio e un pestello per creare un composto specializzato. "

La maggior parte delle civiltà nel corso del tempo ha utilizzato una sorta di strumento di macinazione e frantumazione per preparare erbe, cereali e altri oggetti per il consumo. Le tribù native americane spesso incorporavano pietre piatte nella preparazione del cibo, usandole per schiacciare semi, cereali, noci e altro ancora. In alcune parti dell'Asia, una pietra e una pagaia di legno sono il metodo preferito per macinare la carne per la kebbeh, e sia i romani che gli egiziani usavano uno strumento a forma di mortaio e pestello per preparare intrugli medicinali.

Kate Angus of The Atlantic sottolinea che alcune versioni di questo strumento esistono da circa diecimila anni. Dice: "Nel corso della loro lunga storia, mortai e pestelli hanno variato drasticamente in termini di dimensioni, stile e materiale a seconda del loro scopo. I chimici e i farmacisti, ad esempio, hanno tradizionalmente usato piccoli set di porcellana per la triturazione, il processo di rettifica di composti chimici. In alcune parti del Medio Oriente, la carne viene martellata in kibbeh in mortai larghi due o tre piedi.Il popolo Chalon e Mutsun nella Valle delle Saline in California macina ghiande e granelli incidendo depressioni superficiali nella roccia frastagliata.In Papua Nuova Guinea, i pestelli sono spesso scolpiti in elaborate teste di uccelli, il Taino, una tribù indigena dei Caraibi, usava piccole figure dotate di enormi falchi, ma gli elementi essenziali del design rimangono gli stessi: una ciotola e un bastone, usati per schiacciare e macinare ".

In Europa, il design che conosciamo oggi come il tradizionale set di mortai e pestelli sembra essere stato utilizzato sin dal XV secolo. Gli speziali e gli erboristi li usavano per macinare piante e resine, e i cuochi li includevano come parte della loro preparazione regolare per i pasti, frantumando spezie, erbe e altri ingredienti.

Se stai per iniziare a usare un mortaio e un pestello, è una buona idea averne due diversi: in questo modo puoi usarne uno esclusivamente per le erbe e gli oggetti che potrebbero essere tossici e l'altro per i materiali commestibili.

Set di mortaio e pestello sono disponibili in una varietà di materiali. Sono disponibili in porcellana, legno, marmo e persino metallo. In Sud America, una grossa pietra porosa chiamata molca jete viene utilizzata per macinare grano e verdure. Sono abbastanza grandi e larghi: se lavori con oggetti di grandi dimensioni come mais o grano, prendi in considerazione l'utilizzo di uno di questi invece del mortaio e del pestello più piccoli.

Con il contributo di Le Pietre Srl

Attendere...