Potrebbe chiamarsi CHiP il vostro prossimo cucciolo

Potrebbe chiamarsi CHiP il vostro prossimo cucciolo

Il vostro prossimo cucciolo potrebbe chiamarsi CHiP. Un nomignolo simpatico e affettuoso se si tratterà di un golden retriever, di uno shar-pei o di un pastore tedesco, una sigla, invece, che sta per Canine Home Intelligent Pet, se deciderete di acquistare l'ultimo prodotto dalla WowWee, azienda di Hong Kong specializzata in robot giocattolo.

L'ultimo nato in casa WowWee è proprio CHiP, un cane robot realizzato con tutti gli accorgimenti messi a disposizione dall'attuale tecnologia, per dare al suo proprietario una sensazione quanto più possibile simile a quella di interagire con un cucciolo in carne ed ossa.

CHiP ha un aspetto che ispira simpatia con il suo testone sproporzianato, che è del resto la caratteristica dei cuccioli, e le orecchie e la coda in gomma, piacevole al tatto.

Le zampe lasciano un po' a desiderare. Si è dovuto scendere ad un compromesso fra aspetto e funzionalità ed, in questo caso, ha opportunamente prevalso la seconda. Grazie alle ruote Mecanum poste alle estremità delle sue zampe, CHiP riesce a muoversi in tutte le direzioni su ogni tipo di superficie, superando anche degli ostacoli, a patto che non siano troppo alti.

Nella confezione è incluso lo SmartBand, un accessorio simile ad un orologio da polso e come tale indossabile, importante se volete che CHiP vi ubbidisca. Sopra ci sono vari pulsanti, ognuno con una funzione diversa.

Uno dei pulsanti, tenuto premuto per un paio di secondi, fa sapere a CHiP, via Bluetooth, che da quel momento in poi dovrà seguirvi, dovunque andrete. Un altro serve ad interrompere qualsiasi attività stia facendo il vostro cucciolo ed a richiamare la sua attenzione. Un altro ancora, opportunamente contrassegnato da un pollice verso l'alto, serve per premiare CHiP quando ha fatto la cosa giusta: l'equivalente di un biscotto virtuale.

Potrebbe chiamarsi CHiP il vostro prossimo cucciolo

Ma il pulsante più sorprendente è quello che dice a CHiP di giocare con la palla, non una palla qualunque, naturalmente, ma la SmartBall a corredo, funzionante a batteria e con collegamento Bluetooth, in modo che una volta accesa possa subito mettersi in contatto con il cane.

Premuto l'apposito pulsante, CHiP si getta letteralmente verso la palla e la cattura con le zampe anteriori tenendola ben ferma, seppur con l'aiuto della calamita che ha sul petto, e la porta nella vostra direzione.

Ma CHiP è in grado anche di riconoscere la vostra voce e, se gli date un comando, lui obbedisce, ammesso che rientri in quelle che sono le classiche competenze di un cane (siedi, vieni qui, ecc.). L'importante è attivare la modalità comandi vocali, pronunciando l'espressione convenzionale "Hey CHiP". Gli occhi di CHiP, normalmente blu, diventeranno verdi per farvi capire che è pronto ad ascoltarvi.

Naturalmente, può anche esprimersi e lo fa in modi diversi, a seconda dello stato d'animo, più spesso abbaiando, anche se con modulazioni diverse, oppure emettendo dei guaiti, quando è il caso.

Il corpo di CHiP è pieno di sensori che gli permettono di capire quando lo accarezzate, lo sollevate o lo spingete ed ogni volta ha una reazione diversa. Potete anche dargli un bacetto, lui ve lo restituirà. Beh, non proprio... fa del suo meglio, facendovi sentire il suono di un bacio.

Potrebbe chiamarsi CHiP il vostro prossimo cucciolo

Non manca un'applicazione, disponibile per iOS e Android, per interagire con CHiP a 360 gradi.

CHiP ovviamente non mangia, ma ogni tanto deve ricaricarsi. Ci pensa da solo a trovare il caricatore oppure potete essere voi a forzarlo attraverso la app. Una volta trovatolo, vi si mette di fronte, si volta e vi si siede sopra. Potete lasciarlo lì tutta la notte, in modo che il mattino dopo sia pronto per trascorrere un'intera giornata in completa autonomia. Ma CHiP è capace anche di rendersi conto da solo quando ha "mangiato abbastanza" e, a quel punto, si allontana dal caricatore e, abbaiando, richiama la vostra attenzione, pronto ad ubbidire ai vostri comandi.

CHiP sarà disponibile a partire dal prossimo 30 agosto. Costerà 199 dollari, completo di caricatore, SmartBall e SmartBand.

Non sostituirà ovviamente un vero cucciolo, ma chi non è incuriosito da tutto quello che riesce a fare e dal suo modo di interagire con gli umani? Gli amanti dei gadget non potranno assolutamente resistere alla tentazione di acquistarlo.

Ugo Longhi
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...