Primi nella finale regionale del festival Sanremo Rok, per i MALARAZZA 100% TERRONE si apre la porta del Teatro Ariston di Sanremo

Primi nella finale regionale del festival Sanremo Rok, per i MALARAZZA 100% TERRONE si apre la porta del Teatro Ariston di Sanremo

La band agrigentina rappresenterà la Sicilia nelle finali della 32^ edizione di Sanremo Rok assieme ad altri due gruppi palermitani.

I Malarazza 100% Terrone approdano alle finale della 32^ edizione del Sanremo Rock  che si terranno dal 4 al 6 di Giugno 2019 presso il prestigiosissimo “Teatro Ariston” di Sanremo. Il gruppo di San Giovanni Gemini e Cammarata (AG) si è classificato primo nella finale regionale che si è tenuta lo scorso 3 aprile presso il “Dorian al Tasmira” di Palermo. Assieme a loro hanno staccato il biglietto per San Remo i “Tre Terzi” classificatisi secondi e i “Superzero” terzi.  C’è stato anche un ripescaggio che è stato ottenuto dai “Minima Moralia”. Sarà una bella sfida per i gruppi siciliani che nel “Teatro Ariston” di Sanremo si confronteranno con tanti gruppi provenienti da tutta la penisola alla ricerca della vittoria nazionale. La finalissima si terrà il 7 giugno e sarà live. 

I Malarazza 100% Terrone sono ancora increduli per il primo posto ottenuto e allo stesso tempo sentono il peso della vittoria, di essersi classificati primi nella finale regionale.

“ I giudici – afferma Salvatore Alessi che è l’autore dei brani del gruppo - hanno molto apprezzato i nostri brani inediti e il nostro genere leggermente fuori dalle righe e siamo davvero contenti che la nostra musica sia arrivata cosi spontaneamente alla giuria e al pubblico in sala.”

La partecipazione alla finale della 32^ edizione del Sanremo Rock  apre tante prospettive ai Malarazza 100% Terrone che sono fermi nel loro cammino.  

“Ci siamo da sempre presentati con la nostra musica inedita – continua Salvatore Alessi – preservando il linguaggio del folk siciliano che in alcuni casi abbiamo presentato in chiave moderna. Adesso rappresenteremo la Sicilia al teatro Ariston e riteniamo di poterlo fare al meglio perché i nostri brani sono nati dall'amore che nutriamo per la nostra terra. Un esempio è dato dal nostro album “Sciatu” che raccoglie 10 brani inediti dedicati a personaggi, leggende e vicende legate alla Sicilia; tracce come “zio pino” che ha avuto un eco nazionale.”

 

I Malarazza 100% Terrone sono un gruppo di musica folk-rock di San Giovanni Gemini e Cammarata (AG). Prerogativa del gruppo è quella di diffondere e affermare la cultura musicale tradizionale tipica del sud Italia con brani tradizionali ed inediti.
La band muove i primi passi intorno al 2005 a San Giovanni Gemini (AG) suonando come cover band, in vari locali nei dintorni dei monti Sicani. Dal 2011 la formazione si rinnova ma il nome non cambia e inizia il viaggio nel futuro che è oggi caratterizzando un proprio stile. Nell’estate 2012 comincia a delinearsi il germe di un nuovo folk-rock siciliano tipico della band, con la registrazione in casa di una demo dal titolo “Sicilia Mia”. Il progetto contiene otto tracce, di cui due riarrangiamenti di brani tradizionali e sei tracce inedite.
Nel Dicembre del 2014 esce il brano “Zio Pino”, omaggio alla figura di Don Pino Puglisi, che afferma lo stile ormai maturo del gruppo.
Il 18 luglio del 2015 la band viene selezionata nella semifinale del Festival Nazionale di Amnesty International  “Voci Per La Libertà – Una Canzone Per Amnesty” a Rosolina Mare (Rovigo) raggiungendo la finale e classificandosi tra i cinque finalisti in gara.
Tra giugno e agosto 2015 l’attività live della band si espande in tutta la Sicilia. Il 30 dicembre 2015 la band presenta “D’amuri e di passiuni”,un brano nato da una vecchia leggenda popolare sulla Sicilia.
Circa un anno dopo, il 23 dicembre 2016, esce il videoclip dal titolo “Il poeta di Girgenti” in omaggio a Luigi Pirandello. Viene presentato alla trasmissione “Insieme” di Antenna Sicilia il 10 gennaio 2017 e premiato nello stesso anno dal Distretto turistico della Valle dei Templi, in occasione del 150° anno dalla nascita dello scrittore. Dopo la pubblicazione di altri singoli come “Don Turì” e “Lu so Cori Canta”, il 1 maggio 2018 la band presenta il primo album dal titolo “Sciatu”. La band è formata da Salvatore Alessi  (chitarra elettrica, violino) che è anche l’autore dei brani della Band, Piero Sciacchitano (voce e chitarra acustica), Giulio Esposto (basso), Giuseppe Amormino (fisarmonica), Carmelo Traina (tamburi a cornice, percussioni),  Sebastiano Valenza (batteria), Elena Lilliu (ballerina).

Vari i premi, riconoscimenti, concorsi e festival locali:
2012 – 1° posto alla seconda edizione del Festival “Sikania Music Fest” – Bivona (AG).
2013 – 1° posto e premio al miglior chitarrista alla seconda edizione del “Quisquina Music Fest” – Santo Stefano di Quisquina(AG)
2013 – 1° posto alla terza edizione del “Free Power Fest” – Cammarata (AG).
2014 – 1° posto alla Prima Edizione del “Prizzi Band Contest” – Prizzi (PA)

Attendere...