L'appello del papa ai potenti di Davos a non dimenticare i poveri

L'appello del papa ai potenti di Davos a non dimenticare i poveri

Si ripete, come ogni anno, a Davos il "World Economic Forum". Ad introdurre l'incontro annuale di politici, economisti, banchieri e industriali da ogni parte del mondo questa volta sono state le parole di Papa Francesco che ha lanciato un appello affinché chi controlla l'economia non dimentichi i poveri.
L'invito del Papa non parla di elemosina, ma di politiche di sviluppo che consentano di accedere anche ai più poveri a condizioni di vita dignitose "attraverso lo sviluppo del loro potenziale umano, culturale, economico e sociale".
Papa Francesco auspica l'applicazione di nuovi modelli imprenditoriali che possano creare uno sviluppo sostenibile, anche tramite l'accesso e l'uso a nuove tecnologie, non solo a protezione delle risorse umane, ma anche di quelle ambientali, in modo da non trasformare il "nostro pianeta in un giardino vuoto per il diletto di pochi scelti".

Maggiori dettagli da un'altra fonte
Fiorenza Gentileschi
nella categoria Economia
Attendere...