I bulli di casa

I bulli di casa

Perché non ho reagito? Perché avevo gli occhi del figlio di chi mi stava aggredendo e dei miei ragazzi addosso. Noi abbiamo fatto tante lezioni sul rispetto delle regole e sul linguaggio non violento, reagendo avrei annullato tutto quello che avevo cercato di insegnare loro e non me lo sarei mai perdonato, spiega il professore attaccato in classe mentre stava per fare lezione. Aveva in mente il bene di quei ragazzi, anche di quello “bulletto” che è stato “difeso” dal padre con l’ignobile aggressione: «La nostra scuola è in prima linea nelle battaglie contro il bullismo e la violenza sabato prossimo, ad esempio, a scuola era già previsto un incontro con il procuratore

Queste sono le parole del insegnante di Foggia Pasquale Diana il perché non ha reagito a quel genitore impazzito che lo ha malmenato perché avrebbe rimproverato suo figlio.

Queste vicende sono chiaramente il fallimento del educazione familiare, il fallimento di un padre che dovrebbe essere esempio positivo e non negativo,. Credo che il padre del ragazzo debba ragionare sul fatto che forse suo figlio prova vergogna ad avere un genitore come lui, invece nella sua mente violenta qualcosa gli dirà che comportarsi da incivili è una vittoria.

Quello che tutti dovremmo chiederci , ma ci siamo resi conto dove siamo finiti? Vogliamo attribuire le colpe solo agli altri oppure ci facciamo un esame di coscienza, magari riflettendo sul fatto che i figli vanno educati al senso civico, AL RISPETTO PER L’ESSERE UMANO.

In queste storia poco c’entra il web visto ultimamente come fanalino di allarme, no in questo caso la colpa è del genitore della famiglia che si sostituisce alla scuola con fatti gravi, che insegna violenza, che insegna che alzando la voce usando le maniere forti si è più fichi. Invece paradossalmente si è dei gran COGLIONI.

Se purtroppo non siete in grado di instaurare rapporti con i vostri figli fatevi aiutare, ma mai pensare che facendo i machi mettiamo tutto a posto.

Cari genitori mettetevi davanti allo specchio guardatevi e chiedetevi cosa sto insegnando a mio figlio!!!!!

 

Gianluca Santoni
Categoria Cronaca
Attendere...