Palazzo Reale si è “arricchito” sempre più di opere d'arte. Non a caso la prestigiosa sede di Milano, ricercata sede per le celebrazioni dei matrimoni, è soprattutto uno dei più bei siti per ospitare grandi mostre. La “collezione” di maggior prestigio presente fino al 7 giugno 2020, per la prima volta allestita in Italia, in una mostra dedicata al più celebre pittore francese del Seicento e ai suoi rapporti con i grandi maestri del suo tempo, costituisce Un progetto per diversi aspetti complesso e particolare, insolito forse, per il numero di prestatori notevolmente alto, 28 da tre continenti. Per citarne alcuni: la National Gallery of Art diWashington D.C., il J. PaulGetty Museum di Los Angeles, il Musée des Beaux‐Arts di Nantes, il Musée Toulouse‐Lautrec diAlbi, e alcuni importanti musei italiani come la Galleria degli Uffizi, laPinacoteca Vaticana, la Galleria nazionale d’Arte Antica‐PalazzoBarberini....

Inaugurata il 7 febbraio, promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e Mondo Mostre Skira, è a cura della Prof.ssa Francesca Cappelletti e di Thomas Clement Salomone. Il comitato scientifico composto da Pierre Rosenberg (già direttore del Louvre), Gail Feigenbaum (direttrice, Getty Research Institute), Annick Lemoine (direttore, Musée Cognacq‐Jay) esaltano maggiormente il fascino dell'evento .

Delle 40 opere indubbiamente attribuite a Georges de LaTour solo 15 sono esposte più una attribuita.

Nei siti “campeggia” un profondo contrasto tra i temi “diurni”, realisticamente aspri e brutali, che ci mostrano un'esistenza senza filtri, con volti segnati dalla povertà e dall'inesorabile trascorrere del tempo e i temi "notturni" con splendide figure illuminate dalla luce di una candela: modelli assorti, silenziosi, commoventi. 

youtu.be/5nDi4FwsHHw

Impegnata, con parecchie citazioni letterarie e simboliche è un’opera espositiva, indubbiamente di elevato profilo culturale, che induce riflessioni  con l'unico requisito richiesto, faccia pure ragionare.

La profondità di ogni quadro nei “flash” degli eventi rappresentati, causa una intensa relazione tra esplosione di emozioni e un "disordine" speciale delle idee.

Accompagna l’esposizione l’importante catalogo edito da Skira con saggi di Francesca Cappelletti, Pierre 
Rosenberg, Jean‐Pierre Cuzin, Gail Feigenbaum, Dimitri Salmon, Gianni Papi, Rossella Vodret con Giorgio 
Leone, Matteo Mancinelli, Manfredi Merluzzi, comprensivo delle schede delle opere molto approfondite 
dal punto di vista critico e bibliografico e le relative immagini e seguito da una estesa bibliografia. 

_©Angelo Antonio Messina


MILANO
Palazzo Reale
Piazza Duomo 

Mostra Georges de La Tour
Palazzo Reale, Piazza del Duomo, 12 - 20122 Milano
Dal 07/02/2020 al 07/06/2020.
www.delatourmilano.it

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 02 92897755

 +39.02.92897755 – singoli
  preno.gruppi@vivaticket.com

_©Georges de La Tour Maddalena penitente, 1635 - 1640 - Olio su tela 113 x 92,7 cm - National Gallery of Art, Washington D.C., Stati Uniti