La Assicurazioni di Roma sceglie ESET per la crittografia dei dati

La Assicurazioni di Roma sceglie ESET per la crittografia dei dati

La Assicurazioni di Roma Mutua Assicuratrice Romana, AdiR - società nata nel 1971 su iniziativa del Comune di Roma e delle più importanti municipalizzate della capitale (Acea, Ama, Atac e Stefer) per la gestione delle attività assicurative relative al patrimonio dei Soci e per coordinare i rapporti con i cittadini in tema di indennizzi e i risarcimenti – ha scelto la soluzione ESET Endpoint Encryption (https://www.eset.com/it/) per la crittografia dei dati aziendali.

Un patrimonio di dati da tutelare

«Prossima al traguardo dei cinquant’anni di attività, AdiR ha maturato un’esperienza senza pari nel settore dei rischi degli Enti pubblici locali e nella gestione dei sinistri, affinando conoscenze e professionalità uniche sul territorio» ci dice Stefano Losardo, Responsabile Sistemi Informativi Assicurazioni di Roma (http://www.adir.it/). «In questo quadro l’obiettivo è quello di proteggere questo patrimonio di esperienze e dati. Esigenza questa che ci ha spinto alla ricerca di un partner tecnologico con cui definire un piano di azione per raggiungere la compliance al Regolamento Generale per la Protezione dei Dati attraverso l’implementazione di una soluzione di crittografia» spiega Losardo. «Dopo un’attenta analisi, la nostra scelta è stata quella di adottare la soluzione di crittografia di ESET. Sia per la fiducia che nutriamo nell’azienda, nostro partner tecnologico da oltre 10 anni, sia per le garanzie che il prodotto ESET Endpoint Encryption fornisce, in termini di protezione dei dati gestiti e di compliance». 

Countdown GDPR

In vista della scadenza del 25 maggio 2018, termine ultimo per l’adeguamento alla normativa, AdiR ha maturato la decisione di dotarsi di una soluzione innovativa in grado di proteggere i dati sensibili dal rischio di Data Breach. «Oltre a soddisfare gli obblighi giuridici in materia di sicurezza dei dati, la soluzione ESET Endpoint Encryption rende la crittografia dei dati presenti su dischi rigidi, dispositivi mobili o inviati tramite email semplice da implementare e conformi alle norme del GDPR, migliorando altresì le policy di codifica dei dati, senza sacrificare nulla alla produttività» conferma Losardo. In ottica GDPR, ESET mette altresì a disposizione dei propri clienti una serie di risorse online, seminari e test di conformità inclusi, ai quali è possibile accedere gratuitamente.

Gli atout di ESET Endpoint Encryption

Flessibilità e facilità d’uso sono altri punti di forza della soluzione. Se per l’installazione è sufficiente un singolo pacchetto MSI, l’impatto della soluzione in azienda è ridotto al minimo. Dal lato client infatti l’interazione richiesta agli utenti è minima, mentre lato server la soluzione estende la protezione dell’azienda ben oltre il perimetro della rete aziendale grazie a una semplice gestione degli utenti e delle workstation. Migliorando al contempo la conformità e la sicurezza delle informazioni dell’azienda. «La crittografia di file, directory ed email inoltre ci ha consentito una sicura collaborazione e condivisione dei dati tra gruppi e team di lavoro, con policy di sicurezza condivise con tutti gli endpoint aziendali attraverso una gestione remota centralizzata. Tutelando così il business dell’azienda da possibili furti di dati intenzionali e accidentali» sottolinea Losardo. 

Tratto dalla Business Card DATA MANAGER, Giugno 2018, dedicata ad ESET Italia

Maggiori dettagli da un'altra fonte
Attendere...