Le canzoni sono fiori

Le canzoni sono fiori

Quello che era nato come un evento di pura evasione, si è presto trasformato in un fenomeno di costume che ha accompagnato l’evoluzione di un Paese in costante cambiamento. Facendo riflettere e anche, qualche volta,creando scandalo tra il pubblico.

Mirkoeilcane è l’unico che con il suo testo parlano dell’immigrazione ti arriva come una botta allo stomaco, rispetto al Sanremo 2017 da Paola Turci ed Erman Metal a Fiorella Mannoia ci hanno regalato canzoni ed inni alla vita.

Vecchioni ieri sul palco spiega il testo delle canzoni , portando l'energia di un tempo (la stessa che con Chiamami ancora amore gli ha fatto vincere il festival nel 2011) e Samarcanda sembra scritta ieri. Cita Macbeth, Leopardi e re Salomone, parla di bambini di guerra e di destino poi dichiara tutto il proprio amore per le canzoni: "Sanno donare consolazione affetto amore passione e speranza. quando ascolto La donna cannone che è bella dentro perché non gliene frega niente di esser bella fuori, o Piero che non spara al nemico ma muore fra i papaveri io vi dico che non me ne frega niente di essere un poeta: voglio essere uno scrittore di canzoni", lancia un input “ la violenza va combattuta dagli uomini”.

Ci auguriamo che queste parole arrivino forti più che mai e che magari le canzoni riescano ad unire le persone nella lotta a quello che è diventato un fenomeno sociale.

Già quelle canzoni che arrivano dritte al cuore, quelle canzoni che per i minuti di durata regalano speranza, vita, regalano attimi di gioia sorrisi inaspettati.

La musica sono la cura per tutti gli animi.

Gianluca Santoni
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...