Luci ed ombre sul dato Istat della produzione industriale ad agosto 2018

Luci ed ombre sul dato Istat della produzione industriale ad agosto 2018

L'Istat vede ad agosto il dato congiunturale della produzione industriale in rialzo del +1,7%. L'indice mostra aumenti generalizzati in tutti i comparti, con i beni strumentali che fanno segnare un +3,6% e l'energia un +2,8%, mentre più contenuti sono stati i risultati relativi ai beni di consumo (+0,9%) e ai beni intermedi (+0,2%).


In base alla media trimestrale, periodo giugno-agosto, il livello della produzione industriale registra invece una flessione del -0,2% rispetto al periodo marzo-maggio.


Corretto per gli effetti di calendario, ad agosto 2018 il dato tendenziale mostra la produzione industriale in calo del -0,8% (i giorni lavorativi sono stati 22 come ad agosto 2017) con la crescita per il raggruppamento dei beni strumentali (+4,1%), compensata però dall'andamento negativo di beni intermedi (-3,8%), energia (-2,1%) e, in misura minore, beni di consumo (-1,6%).

I settori di attività economica che registrano la maggiore crescita tendenziale sono le altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (+6%), la fabbricazione di mezzi di trasporto e la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. (+3,8% entrambi).

Le maggiori flessioni si rilevano invece nella produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-18,9%), nella fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (-7,7%) e nell'industria del legno, della carta e stampa (-7,1%).


Nella media dei primi otto mesi dell'anno la produzione è cresciuta del +1,8% rispetto all'anno precedente.


Categoria Economia
Attendere...