Iraq, militari della Brigata Sassari bonificano territorio da ordigni e riaprono accesso a vasto uliveto

Iraq, militari della Brigata Sassari bonificano territorio da ordigni e riaprono accesso a vasto uliveto

Sono dispiegati a protezione dell'imponente Diga di Mousl:sono i militari del 151° Reggimento Fanteria della Brigata Sassari della "Task Force Praesidium". Oltre a presidiare la Diga e proteggere il lavoro degli operai italiani della ditta Trevi che stanno ristrutturando la Diga, si occupano anche di ripristinare economicamente le aree agricole e del paesaggio che hanno subito danni nel corso del conflitto contro Daesh.

Per la prima volta, con i mezzi del Genio hanno movimentato e sbancato ingenti masse di terreno dove c'erano delle fortificazioni per difendere delle postazioni chiave nella lotta per il controllo della zona durante l'invasione dell'ISIS. Qualche giorno fa proprio grazie all'intervento dei "Dimonios" sono potute riprendere le attività agricole in un vasto uliveto nei pressi della Diga.

La zona zona proprio a ridosso dell'uliveto era stata abbandonata dalle truppe regolari e nei giorni scorsi è stata riconsegnata ai suoi proprietari che hanno potuto riprendere a gestire l'uliveto in questione nonchè anche le altre attività agricole.

Questo grazie ai militari italiani che hanno reso di nuovo accessibile quel terreno. Il territorio è stato inoltre precedentemente sottoposto ad una accurata bonifica del territorio: è stato attivato infatti un programma di ricerca di eventuali ordigni bellici e di trappole esplosive che le unità del Genio della Task Force "Praesidium" nell'ambito della missione in Iraq, hanno attuato su richiesta delle autorità locali.

Grazie al duro impegno dei militari italiani oggi l'Iraq ha raggiunto una maggiore stabilità ed equilibrio. Perchè la pace e la stabilità di un Paese si raggiungono anche restituendo un terreno agricolo ai suoi leggittimi proprietari.

http://lasottilelinearossa.over-blog.it

Categoria Esteri
Attendere...