ITALIA BLINDATA: OBIETTIVO FERRAGOSTO TRANQUILLO

ITALIA BLINDATA: OBIETTIVO FERRAGOSTO TRANQUILLO

Periodo vacanziero, si sa, ma quest'anno solo il 54% degli italiani è lontano dai luoghi abituali di residenza; le città - sia quelle d'arte come Roma e Firenze, sia la nostra "city", Milano - non sono "vuote" del tutto, complice non solo la presenza di chi resta aperto per ferie ma anche dell'ingente numero di turisti che vi affluiscono, anche solo per una visita "toccata e fuga".

Il rischio attentati in tutta Europa resta alto; per l'Italia, oltre agli accadimenti ultimi di Francia e Germania, ha contribuito ad innalzare la tensione la grande quantità di documenti rinvenuti a Sirte, in cui si parla chiaramente di presenze di affiliati Isis in lombardia.

SUI BARCONI DEI MIGRANTI POTREBBERO NASCONDERSI TERRORISTI

Anche l'ipotesi, lanciata dal Copasir, che sui barconi dei migranti potrebbero celarsi terroristi, ha contribuito ad allertare ancor di più il Viminale, che ha posto in essere un piano di strettissima sorveglianza e protezione, per garantire la sicurezza dei siti considerati più a rischio.

Per ROMA il questore D'Angelo ha predisposto presidi capillari su tutto il territorio: una tre giorni che rientra nel piano "Ferragosto in sicurezza" e che coinvolge polizia, carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia municipale. Località balneari "sorvegliate speciali" con pattugliamenti sul lungomare, agenti in borghese tra i bagnanti, un elicottero e unità navali per controllare il mare e il fiume Tevere. In azione anche le unità specializzate antiterrorismo di Polizia e Carabinieri in pronto intervento 24 ore.

MILANO sorveglianza intensa ma discreta: sono presenti sul territorio le 'Uop' (Unità operative di pronto impiego) e le 'Api' (Aliquote di primo intervento), gruppi di agenti e militari, con preparazione e armi adeguate, che operano sulla scorta delle esperienze maturate "in tutti i teatri internazionali caratterizzati dalla minaccia terroristica".

Stretta sui controlli anche a VENEZIA con pattuglie armate presenti nei siti sensibili, e posti di blocco nei tratti strategici della viabilità.

L'operazione "Ferragosto sicuro" coinvolge anche GENOVA: rafforzati i controlli ovunque, con particolare attenzione ai punti nevralgici e di maggior concentrazione di presenze, come le biglietterie dell'acquario, del Museo del Mare, ma anche palazzo Ducale, piazza De Ferrari e la cattedrale di San Lorenzo. I servizi straordinari di Ferragosto vanno ad aggiungersi a quelli già previsti per tutti gli obiettivi sensibili come la sinagoga, l'aeroporto Cristoforo Colombo e le stazioni ferroviarie. A Principe, snodo per Ventimiglia e la Francia, controlli mirati alla ricerca di persone sospette e migranti diretti al confine. 

Per FIRENZE pattugliamenti più intensi nelle affollate vie del centro ed in tutti i plessi storici e museali mentre a NAPOLI nella zona portuale, è il 3° giorno di controlli, per un allerta che permane a livello 2.

Sotto sorveglianza inoltre tutti gli attracchi turistici, sia in arrivo che in partenza per le isole.

catiadag
nella categoria Cronaca
Attendere...