La moralizzatrice, il patriota, il censore ed il burlone

La moralizzatrice, il patriota, il censore ed il burlone

I Finti tornano a colpire, non solo in Europa ma anche Negli States. Si è aggiunto alla carovana il re dei Finti, lo zio Donald che di castronerie ne dice e ne fa una al minuto.

L'ultima è di qualche ora fa, con un annuncio dato dalla sua ambasciatrice Nikki Haley: gli stati Uniti d'america, la più grande e falsa democrazia del mondo, si ritira dal Consiglio per i diritti umani dell'Onu definendolo un organismo ipocrita.

Vero è che anche da quelle parti non c'è tantissima trasparenza - vedi Israele- ma di certo non ci strapperemo i capelli visto il programma di governo del partito repubblicano.

Mumble Mumble, come dice lo zio Paperone quando deve pensare, se non ricordo male il muro messicano è quella fantastica idea partorita dalla democratica campagna elettorale di Ucle Donald, che ha avuto il barbaro coraggio di rinchiudere in delle vere e proprie gabbie cittadini messicani e poi li ha liberati, grazie a dio.

America First tuonò in campagna elettorale. Peccato che in Messico ci sono ancora aziende americane che non hanno nessuna intenzione di chiudere i battenti, poichè hanno la possibilità di sottopagare gli operai e di aumentare i profitti anche a favore degli States. Zio Donald.....ma cosa ci combini. Certo che oggi abbiamo l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda le politiche sociali.

Sui dazi non ho veramente parole credo che il re dei finti non si sia reso conto che gli americani non vivono solamente di acciaio, ma la sua fortuna e che la nostra europa è troppo debole per poter ribattere a sua volta con dei dazi, se li meriterebbe chioma rossa.

Torniamo a casa, Angela ci prova ma non ci riesce. Ha detto che l'italia non può essere lasciata sola e che l'immigrazione è un problema di tutta l'Europa. Grazie per l'illuminazione se non ci fosse stata lei non ce ne saremo accorti, il suo tempismo è perfetto.

Seehorf però ha degli altri progetti e visto che Angela fa parte di una grande coalizione dovrebbe ricordarselo, ergo evitate di parlare a sproposito oppure dite agli altri rappresentanti del vostro governo di rilasciare delle dichiarazioni ufficiali in linea con il vostro pensiero. Angela non sei più sola a Berlino. Per quanto riguarda il nostro Paladino dell'italianità, il ministro dell'Interno Salvini, ho due consigli da dargli:

1. Utilizzare il vocabolario prima di parlare.

2. Dopo aver "censito" i rom, riguardarsi qualche vecchio documentario su Staten Island e sugli immigrati italiani che nel primo 900 prima furono trattati come bestie e poi ebbero la possibilità di poter entrare negli USA.

Capisco le difficoltà che senz'altro ci sono e ci saranno sempre per risolvere problemi di questo tipo, colpa anche dei governi precedenti che le hanno lasciato una "pesante eredità", ma il suo atteggiamento mi ricorda un tedesco di qualche decade fa.

Chiudiamo con il simpatico Macron, lei è il mio preferito. Ha definito i populisti come la lebbra. I lebbrosi lasciamoli stare soffrono già di loro, non utilizziamo la loro malattia per offendere qualcuno è da vigliacchi.

Quanto ai populismi, Messier Macron, la Francia repubblicana com'è nata? con una rivoluzione popolare. quindi lei non ha fatto altro che dare del lebbroso a se stesso, un genio. Dicevano i Latini: " Per multum risum stultus cognoscitur". Traduco, LO STOLTO LO SI RICONOSCE DAL TROPPO RIDERE e lei Macron, ultimamente, ride un pò troppo.

Grazie e buona giornata.

Categoria Esteri
Attendere...