HOMO SAPIENS SAPIENS?

HOMO SAPIENS SAPIENS?

Quanti millenni sono passati da quando ci chiamavamo Homo Sapiens Sapiens? Sembra essere lontana un'eternità l'era degli albori del genere umano. Certamente è innegabile che dove siamo arrivati oggi, per tecnologia, medicina, cultura e arte, è il segno tangibile di uno sviluppo e di una crescita spaventosamente celeri.

E tutto questo dovrebbe essere anche sinonimo di crescita e maturità culturale.

Francamente su questo ho i mei dubbi, e mi viene da sorridere se ripenso ai cartoon che guardavano da piccoli (almeno quelli della mia età). Mi sovvengono i flintstones e Freddie e la sua clava

Come donna devo sottolineare che il prototipo che viene proposto e nel quale dovrei riconscermi ben poco mi assomiglia

anzi, a volte mi offende

la quotidianeità è altra cosa, ma certo se continuiamo a proporre un'icona femminile che risponde agli stereotipi che tanto tranquillizzano i maschietti, di cosa possiamo stupirci se poi alle donne viene riservato tutt'altro trattamento che in alcuni casi non si riserva neppure ad un cane?

Per maggiori approfondimenti
catiadag
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...