Giuseppe Cossentino, quando la scrittura è nel DNA

Giuseppe Cossentino, quando la scrittura è nel DNA

Il caso vuole che il suo cognome, Cossentino, faccia rima con Sorrentino, cognome di Paolo, regista de “La grande bellezza”, vincitore di Oscar come miglior film straniero, ma assolutamente non per caso anche Giuseppe vanta degli Oscar considerevoli.

Stiamo parlando di Giuseppe Cossentino, detentore appunto di numerosi Oscar conquistati ai Rome Web Awards 2015 e 2016 ed ai World Web Independent Awards. Sceneggiatore, regista e blogger, è salito alla ribalta grazie all’ideazione della prima soap opera radio sul web, intitolata “Passioni senza fine” premiata, ben due volte, con l’Oscar come miglior web soap.

Dallo scorso anno ad oggi tanti sono i successi inanellati da Cossentino.

Riassumendoli partiamo dai World Web Independent Awards in cui ha partecipato con “Charme” ed “Assunta & Gennarino”, la prima si è classificata miglior serie del genere comedy italiana, europea e mondiale, la seconda: miglior serie di genere sketch italiana, europea e mondiale.

Da qui, poi, una nuova partecipazione all’Oscar italiano del web dove lo scorso anno venne investito di Golden star alla carriera, inoltre “Charme”, dopo due Oscar come miglior fotografia e trailer ai Rome web awards 2016, è stata selezionata per il Sicily Web Fest, ossia un altro prestigioso web festival italiano ed internazionale.

Tutto ciò suscita nell’autore una singolare sensazione «perché a distanza di anni vedo il lavoro che si realizza. Gli sforzi sono stati molteplici pertanto questa è la chiusura del cerchio». Giuseppe dunque spicca il volo come figura autoriale. Facendogli ripensare ai propositi embrionali, nel momento in cui concepiva i suoi operati racconta che in primis avvertiva l’esigenza di creare un impatto immediato con il pubblico, di conseguenza il mezzo del web gli sembrava il più congeniale, inoltre lo incuriosiva l’effetto che avrebbe suscitato il radiodramma in formato web serie, cioè se poteva interessare o meno alla gente. «La risposta è stata sin dal principio positiva – continua – Onestamente non me lo aspettavo, invece il contatto con le persone è stato forte. Partecipano alle storie, viaggiano di fantasia, si immedesimano, seguono appassionatamente e poi vincere così tanti premi è stata una sorpresa per me. Piacevole certamente, tant’è che mi sento spronato a far meglio il mio lavoro».

Proseguirà, infatti, con la webzine “Italy in the world” divulgando la cultura italiana e nel contempo è alle prese con la preparazione di altri radiodrammi sempre per il web tra cui alcuni tratteranno le tradizioni partenopee, addirittura della caffettiera napoletana. Prossimamente però Giuseppe ambisce ad aprire il cassetto dei sogni cosicché possa concretizzare la realizzazione di un lungometraggio per il cinema nella duplice veste di sceneggiatore-regista: «Vorrei occuparmi di una tematica sociale di grande valore, affidando ruoli ad attori affermati sul panorama italiano ed internazionale» conclude così nella speranza di ricevere sostegni economici da un finanziatore pronto a dargli la possibilità di mettersi in gioco nell’ambiente cinematografico.

 

Marita Miano

pressagent
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...