Selfie sul trono reale dei Borbone

Selfie sul trono reale dei Borbone

Ecco un caso in cui il modo dire "siamo alla frutta" può essere usato tranquillamente, senza avere il timore di averne abusato.

A caccia di "like", quattro giovani donne hanno avuto la brillante idea di sedersi sul trono reale dei Borbone che si trova a Napoli nel Palazzo Reale e scattarsi un selfie, postandolo, ovviamente, sui social. Erano quattro donne che hanno partecipato ad un evento privato organizzato nel capoluogo campano.

È ormai prassi comune, pecunia non olet, aprire luoghi di interesse storico o culturale  per eventi privati, ma non si era ancora visto che delle opere d'arte diventasero protagoniste della caccia al follower.

È per tale motivo che, durante la cena a Palazzo Reale le "nostre" giovani "eroine social" hanno pensato bene di camminare su tappeti antichi ed andarsi a sedere sul trono reale.

Il trono appartenuto a Ferdinando II e Francesco II, gli ultimi sovrani borbonici, realizzato nella prima metà dell’ottocento e corredato da un baldacchino settecentesco di velluto rosso, è stato restaurato nel 2017, prima di essere ricollocato nlla sua sede d'origine.

Chi avrebbe dovuto garantire la sicurezza? Perché le zone protette non sono poi così tanto protette?

Qual è stato il significato di quell'autoscatto che oggi dobbiamo chiamare selfie? Le quattro donne hanno associato il trono alla trasmissione televisiva Uomini e Donne e hanno voluto provare il "brivido" di sentirsi, "tutte quante" troniste di fatto, soprattutto considerendo che quel trono non era finto, ma reale.... in tutti i sensi!

Il gesto in sé è condannabile non solo perché quel trono è un opera  d'arte e una testimonianza storica, ma soprattutto perché quattro persone non hanno avuto la capacità intellettuale di capirlo, facendo prevalere su cultura e storia... selfie e tv spazzatura.

Se questa è l'Italia...

Categoria Cronaca
Attendere...