Carrozzine disabili: come sceglierle con La Bottega della Longevità

Carrozzine disabili: come sceglierle con La Bottega della Longevità

Il mondo delle carrozzine per disabili (o sedie a rotelle che dir si voglia) è molto variegato e se vi trovate ad acquistarne una – soprattutto se scegliete di comprarla online – è importante fare attenzione ad alcuni fattori per capire quello che vi serve.

La prima cosa che dovete domandarvi prima di acquistare una sedia a rotelle è qual è l’uso che ne dovete fare, o che ne dovrà fare la persona che la userà. Esistono infatti carrozzine da comodacarrozzine da transitocarrozzine ad autospintacarrozzine superleggerescooter, solo per citarne alcune. Per orientarvi nella scelta e capire di cosa avete bisogno dovete valutare i vostri bisogni i più frequenti. Occorre anzitutto ricordare che lo scopo delle carrozzine per disabili è quello di facilitare il movimento.

Se state cercando per esempio una carrozzina ad autospinta, probabilmente leggera o superleggera, dovete prestare attenzione alle caratteristiche di movimento soprattutto in esterna. Questo tipo di carrozzina ha ruote posteriori di diametro solitamente compreso tra i 22” e i 26” con raggiera esterna per le mani, e una coppia di ruote (gomme piene o a camera d’aria) anteriori più piccole e spesso rotanti. Sono consigliate per gli esterni (le ruote davanti permettono di cambiare direzione e muoversi) e per pazienti con libertà di movimento nella braccia e nel tronco. Le carrozzine ad autospinta sono tra le più diffuse e sono spesso usate in fase di riabilitazione. Il telaio può essere rigido o pieghevole (singola o doppia crociera) a seconda delle necessità. Le carrozzine pieghevoli sono più maneggevoli, offrono vantaggi quali la possibilità di essere caricate in macchina; mentre il telaio rigido serve fondamentalmente a prevenire dolori cronici e problemi di postura. Il che ci porta al secondo punto cui prestare attenzione prima di considera di comprare una carrozzina.

I due modelli principali di sedia a rotelle sono quella da transito e quella ad autospinta. Quali sono le differenze? 

La caratteristica principale della carrozzina ad autospinta è quella di avere ruote posteriori più grandi rispetto a quelle anteriori, con struttura a raggiera. Le ruote posteriori della sedia a rotelle costruita per essere auto-manovrata misurano una media di 60-65 cm di diametro, mentre le ruote anteriori chiamate anche “rotelle” hanno una dimensione molto inferiore che si aggira intorno ai 20-25 cm. La differenza marcata tra le dimensioni delle ruote è studiata per permettere all’utente seduto in carrozzina di imprimere il movimento direttamente tramite il corrimano posto sulle ruote posteriori. La spinta dell'utente, che deve utilizzare il corrimano di spinta con entrambe le mani, fa presa sulle ruote posteriori, che iniziano a girare e permettono il movimento. Per dovere di completezza diciamo che le carrozzine ad autospinta possono essere con guida posteriore o anche anteriore, tuttavia il caso delle ruote anteriori più grandi è riservato a casistiche di disabilità particolari. Nella maggior parte dei casi la sedia a rotelle per disabili ed anziani ad autospinta ha i corrimano posti sulle ruote posteriori.

La caratteristica principale della carrozzina da transito è quella di avere ruote posteriori ed anteriori non troppo grandi, che solitamente sono tra i 20 e i 40 cm di diametro, a seconda dei modelli. La carrozzina per disabili e anziani da transito infatti è progettata per essere spinta da un accompagnatore che, attraverso le manopole poste dietro lo schienale, imprime il movimento. Il vantaggio principale delle carrozzine da transito è quello di essere completamente richiudibili, in modo da occupare uno spazio esiguo. La carrozzina pieghevole da transito infatti diventa così compatta che può essere facilmente riposta in uno spazio stretto. L’ingombro ridotto è un vantaggio anche per quanto riguarda i passaggi stretti, che si tratti di ascensori o di porte.    

Le sedie a rotelle da transito sono leggere ed estremamente resistenti all’uso quotidiano. La robustezza della sedia a rotelle è data anche dalla conformazione dei tubolari del telaio posti sotto la seduta: esistono le carrozzine a crociera singola, che hanno un solo incrocio di tubolari e le più robuste carrozzine a doppia crociera, che hanno un doppio incrocio.

Maggiori dettagli da un'altra fonte
admin80
nella categoria Salute
Attendere...