La Catalogna ha votato, gli indipendentisti sono in maggioranza

La Catalogna ha votato, gli indipendentisti sono in maggioranza

Nell'ultima rilevazione alle sei del pomeriggio, due ore prima della chiusura dei seggi, era al 68,3% il numero di coloro che in Catalogna si erano recati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento, un record. Nel 2006, la rilevazione era stata inferiore del 23%.

Dopo la chiusura dei seggi, alle 20, le prime proiezioni danno gli indipendentisti di ERC tra i 31 e i 35 seggi, quelli di Junts per Catalunya tra i 22 e i 30 e quelli di CUP (Candidatura di Unità Popolare) tra i 5 e i 9.

Forchette più ristrette per il Partito Socialista Catalano che oscilla tra i 19 e i 21 seggi, così come per Podemos tra gli 8 e gli 11.

Gli unionisti rappresentati da Ciudadanos sono dati tra i 31 e i 36 seggi e possono contendere alla Sinistra Repubblicana (ERC) il risultato di maggior partito votato. Infine, il Partito Popolare è dato tra i 6 e gli 8 seggi.

Con questi risultati - da ricordare che la maggioranza assoluta dei seggi è 68 su 135 - non è ancora del tutto certo se esista o meno una maggioranza che potrà governare la Catalogna. Molto vicini ad ottenerla, riproponendo un'alleanza simile alla precedente, sono però le sole formazioni degli indipendentisti, mentre è quasi impossibile per Ciudadanos e Popolari pensare di poter supportare un governo, anche con l'apporto dei socialisti.

Adesso sappiamo chi non governerà. Bisognerà attendere ancora qualche ora per sapere se ci saranno o meno i numeri per ERC, JxCat e CUP per dar vita ad un nuovo Governo.

Marco Cantone
Categoria Esteri
Attendere...