Mercato dell'oro senza via di uscita dal livello 1200 dollari

365 voti Sono ormai mesi che la quotazione dell'oro non riesce ad allontanarsi dal livello di 1200 dollari l'oncia. Eppure appena la scorsa primavera il metallo prezioso viaggiava sui 1300 dollari, e molti ipotizzavano scenari assai più rosei. Che cosa è cambiato da allora sui mercati? Che l'oro sia un bene rifugio è l'unica certezza su cui tutti gli operatori concordano, mentre non c'è unanimità sul fatto… Inserita da NapoliGol.it 22 ottobre 2018

Valute, l'incertezza sulla Brexit fa ancora male alla sterlina

362 voti L'ottimismo circa un possibile imminente accordo sulla Brexit è durato poco. Già da qualche giorno infatti l'incertezza è tornata a dominare i mercati, perché il rischio di una "no deal" Brexit è tutt'altro che scomparso, rimandato all'ennesimo vertice con i negoziatori europei che si terrà a a dicembre. Di questa incertezza sta facendo le spese soprattutto la sterlina, che perde quota… Inserita da NapoliGol.it 22 ottobre 2018

Borse, la Cina va a picco (e anche lo Yuan)

337 voti Sono giorni caldissimi per la Cina. La borsa di Shanghai è scivolata pesantemente al livello minimo da quasi 4 anni, chiudendo a 2.486. Anche lo Yuan - la valuta nazionale - sta attraversando una lunga fase di debolezza. E questa situazione preoccupa non poco i mercati. A pesare sull'andamento dei titoli cinesi, con l’indice di Shanghai che ormai è sceso del 30% dal suo massimo di gennaio, è il… Inserita da NapoliGol.it 18 ottobre 2018

Petrolio, gli investitori guardano all'Iran e non solo

378 voti Il mercato del petrolio, per la prima volta da un mese a questa parte, questa settimana ha chiuso subendo una battuta d'arresto. Per questo calo ci sono sicuramente delle cause fisiologiche, ma emergono anche altri fattori. Il Brent si posiziona a 80,6 dollari al barile, mentre il WTI ha chiuso a 71,40 dollari al barile. Vediamo perché. Innanzitutto, a pesare è la stima per la domanda di greggio,… Inserita da NapoliGol.it 13 ottobre 2018

L'euro è tornato oltre 1.15 ma il dollaro resta più forte

380 voti Nei giorni scorsi l'euro era scivolato sotto quota 1.15 nei confronti del dollaro Usa. Il calo dell'euro si deve alle tensioni legate alla situazione italiana ed ai rendimenti elevati dei titoli di Stato Usa, giunti oltre quota 3%, anche se è improbabile che il loro valore possa continuare a salire e lo stesso dicasi per la moneta unica che non dovrebbe indebolirsi ulteriormente per gli scontri… Inserita da NapoliGol.it 11 ottobre 2018

Mercati emergenti: la vittoria di Bolsonaro in Brasile rallegra gli investitori

399 voti Uno degli appuntamenti più delicati e attesi da parte degli investitori nei mercati emergenti, erano senza dubbio le elezioni presidenziali in Brasile. Il "primo round" si è concluso con Jair Bolsonaro, candidato del Partido Social Liberal (populista di estrema destra) che ha ottenuto il 46,2% dei consensi rispetto al candidato della sinistra, Fernando Haddad. Il 28 ottobre si terrà il… Inserita da NapoliGol.it 9 ottobre 2018

L'economia turca riceve un altro brutto colpo

366 voti I gravi problemi dell'economia turca continuano a farsi sentire in modo pesante. L'ultimo dato macro allarmante riguarda l'inflazione, che è cresciuta al 24,5% raggiungendo il livello più alto in 15 anni e finendo per superare anche il tasso di interesse di riferimento. In base a quanto comunicato dalla Banca Centrale turca, i prezzi alla produzione sono saliti a causa dell'aumento del costo… Inserita da NapoliGol.it 5 ottobre 2018

Prezzi del Brent e WTI sempre più in alto. E Trump si arrabbia

349 voti Malgrado gli inviti di Trump ad alzare i livelli produttivi così da abbassare i prezzi del petrolio, l'OPEC sta tirando dritto per la sua strada. La conseguenza è che le quotazioni di Brent e WTI continuano a marciare verso l'alto con il Brent che è arrivato a quotare intorno agli 85 euro, mentre il WTI è salito a 75. Per l’OPEC l'occasione è ghiotta con la domanda di greggio permette di… Inserita da NapoliGol.it 3 ottobre 2018

Finanza, la questione italiana appesantisce l'euro

367 voti Si fa sempre più tesa la situazione tra Roma e Bruxelles. La manovra sulla quale sta lavorando il Governo non sembra piacere alla UE, che non è convinta del fatto che l'aumento del deficit possa essere compensato da maggiore crescita. A questo bisogna aggiungere la deludente performance dell'indice di produzione delle attività industriali in Europa, in parte mitigata da una stabilità dell'indice… Inserita da NapoliGol.it 1 ottobre 2018

Mercato petrolifero, il prezzo può arrivare davvero a 100 dollari?

361 voti Negli ultimi tempi la quotazione del petrolio si è messa a correre, con il Brent che ha raggiunto quota 80 dollari al barile. A far decollare il prezzo del greggio è la previsione dell'OPEC sulla non necessità di aumentare la produzione a breve, a cui si aggiunge anche la previsione su quanto potrà accadere dopo il prossimo embargo Usa sul petrolio iraniano, che scatterà a novembre. Per questo,… Inserita da NapoliGol.it 27 settembre 2018

Mercati, attenti a quello che mercoledì dirà la Fed

348 voti Il meeting di politica monetaria negli USA, è senza dubbio l'evento cruciale, da punto di vista della finanza, di questa settimana. Domani sera la Federal Reserve dovrebbe rialzare, per la terza volta nel 2018, i tassi di interesse. L'attenzione però sarà soprattutto su quello che verrà detto a corredo di tale decisione. L'incertezza riguarda l'eventualità o meno di un quarto ulteriore ritocco… Inserita da NapoliGol.it 25 settembre 2018

Mercato dei metalli, ancora incertezze per oro e argento

347 voti Finora, il 2018 non è stato affatto un anno positivo per i due metalli preziosi più noti, ovvero oro e argento. Eppure viste le tensioni internazionali dovute alla guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina, molti pronosticavano un rally dell'oro ben oltre quota 1.300 dollari. Invece il metallo giallo è inchiodato a 1.200 dollari l’oncia, facendo segnare un -8%. Peggio ancora il bilancio dell'argento,… Inserita da NapoliGol.it 22 settembre 2018

Commercio, scattano nuovi dazi USA. Ecco gli effetti sulle valute

61 voti Le speranze alimentate dai rumors fino a qualche giorno fa sono andate deluse. Gli USA hanno annunciato una nuova ondata di dazi contro Pechino, che a sua volta risponde con altre minacce. In questo clima di tensione sui mercati ne fanno subito le spese alcune valute, come il dollaro australiano e neozelandese. Inserita da NapoliGol.it 18 settembre 2018

Russia, dopo 4 anni la CBR deve intervenire a sostegno del Rublo

45 voti Dal 2014 la Banca centrale di Russia non ritoccava i tassi di interesse. Con una mossa a sorpresa, ha deciso di farlo nel corso di questa settimana, malgrado alcune pressioni contrarie dello stesso Governo. Il motivo è cercare di sostenere il Rublo, che ha perso parecchio terreno nei confronti di dollaro ed euro in questi mesi. Inserita da NapoliGol.it 15 settembre 2018

Cina sospesa tra dati macro contrastanti e la ripresa del dialogo con gli USA

411 voti Sono giorni intensi per la Cina e per l'economia cinese.  E mentre arriva una ventata di ottimismo grazie alla ripresa dei negoziati con gli USA sulla guerra dei dazi, arrivano anche dei dati macro contrastanti. Infatti, se da una parte le vendite al dettaglio e la produzione industriale registrano dei dati positivi, vanno male invece gli investimenti fissi (infrastrutture, apparecchiature… Inserita da NapoliGol.it 14 settembre 2018