In questa epoca frenetica sempre più spesso ci sono  cambiamenti e quello che fino ieri era il meglio oggi è obsoleto, superato. Ma in questa frenesia di novità in cui i giovani che non devono scartare, dimenticare il vecchio per sostituirlo col nuovo si trovano perfettamente a loro agio e in grado di apprendere facilmente, i meno giovani che prima devono rimuovere il vecchio hanno qualche difficoltà ad apprendere il nuovo, anche perchè alla loro età il cervello come il corpo è un po’ meno pronto. Costruire ex novo è quasi sempre meno complicato che ristrutturare il vecchio.