I Consigli per i Quadri da Arredamento

I Consigli per i Quadri da Arredamento

Ci sono tanti modi per arredare con i quadri, per esempio si possono appendere tutti sottosopra o storti e hai una bella casetta disordinata, oppure li appendi dritti e hai una bella casetta ordinata. Nello scegliere le opere da appendere devi stare molto attento al colore del divano e dei cuscini. Con un divano beige allora metti un quadro rosa o giallo. Se i cuscini sono viola metti un quadro marrone e se il tappeto è blu il quadro lo metti arancione. I quadri moderni per arredamento possono essere anche rossi o gialli o verdi, l'importante è che siano belli e moderni, allora tutti gli amici che vengono a casa dicono “ma che stile questi quadri!” e tu sei felice, tua moglie ti amerà di più e i bambini, se li hai la sera andranno in camera da letto più contenti e si addormenteranno guardando i quadri moderni che hai appeso. Se poi li hai appesi con la cornice allora fai un figurone, le donne ti chiederanno “dove hai comprato questa bella cornice, da Ikea?” e tu dirai “No, l'ho comprata in un negozio di design, infatti è una cornice moderna che valorizza il quadro anche se è appeso storto.”

Perché un quadro storto ha il suo fascino e anche lui può arredare l'appartamento con stile se è molto colorato. Invece il quadro in bianco e nero funziona solo se è appeso alla parete dritto e possibilmente con il divano grigio. Allora ti sembrerà di vivere in un museo moderno.

L'arte di appendere quadri da arredamento dà molte soddisfazioni, ti puoi sentire per qualche ora un po' architetto di interni. Prendi il metro e una matita per fare i segni sul muro bianco. Anche se stai attento li farai storti e il quadro sulla parete sarà bello (come abbiamo già detto) solo se colorato.

Poi sei anche un po' operaio pittore, perché devi prendere la scala per arrivare all'altezza giusta E poi vai col martello e i chiodi. Ti darai sicuramente una martellata sul dito e allora sarai un po' eroe, perché dopo due o tre besemmie ti fascerai il dito in bagno e tua moglie dirà il giorno dopo alle sue amiche “Mio marito stava appendendo un quadro moderno, non classico perché abbiamo a casa solo mobili moderni, e si è ferito” Allora tutte le amiche verranno a casa a vedere il quadro e diranno “Tuo marito lo ha appeso alla parete? Ma è un paesaggio stupendamente decorativo!” Tu intanto sarai nascosto sotto al letto e nonostante il dito sia ancora blu e gonfio ti sentirai un eroe dell'arredamento.

Un capitolo a parte sono i quadri o le stampe per la cucina, in genere ritratti o quadri di nudo, che dopo venti anni saranno diventati unti e grassi perché non hai voglia di pulirli. Il consiglio per i quadri in cucina è quello di infilarli in buste di plastica trasparenti (ne trovi di vari modelli nel tuo negozio di buste per quadri di fiducia). Allora il quadro conserva meglio nel tempo i colori e non si unge.

Le buste di plastica sono comode anche per i quadri da mettere in bagno, così se mentre ti fai la doccia schizzi acqua da tutte le parti il quadro non si bagna.

In una casa di grandi dimensioni puoi mettere un solo quadro grande o tanti quadretti piccoli, tanto che ti frega, hai casa grande e c'è posto. Se sono più di cento metri quadrati allora puoi anche comprare dei quadri grandi e appenderli tutti, ma se hai casa piccola lo spazio sulle pareti è importante ed è meglio mettere quadretti più piccoli.

Redazione articolo: www.arte21.it

Attendere...