L'Opec ha deciso di lasciare invariato il taglio delle quote di produzione anche per il mese di aprile.

"I Ministri hanno approvato il proseguimento dei livelli di produzione di marzo per il mese di aprile, ad eccezione di Russia e Kazakistan, che potranno aumentare la produzione rispettivamente di 130 e 20mila barili al giorno, a causa dei trend stagionali di consumo".

Così recita il comunicato finale riportato dall'Ansa sull'accordo raggiunto al vertice dell'Organizzazione e dei suoi alleati.