Dal 15 gennaio scatta la nuova politica Ryanair sul bagaglio a mano

Dal 15 gennaio scatta la nuova politica Ryanair sul bagaglio a mano

Dal 15 gennaio cambia la politica sul bagaglio a mano da parte di Ryanair, la prima compagnia aerea in Italia per numero di passeggeri ed il più grande vettore low cost europeo.

In che cosa consiste la nuova politica? Che sarà più difficile, rispetto a prima, portare un trolley in cabina. Infatti, i clienti che non abbiano acquistato l’Imbarco Prioritario (5 euro in più al momento della prenotazione) potranno viaggiare comunque con 2 bagagli a mano, ma una volta giunti al gate sarà loro richiesto di collocare in stiva il bagaglio più grande per evitare ritardi nelle operazioni. Non è comunque richiesto alcun costo aggiuntivo.

Diminuiscono invece le tariffe per il bagaglio da stiva (da 35 a 25 euro), mentre aumenta il peso consentito, passando da 15 a 20kg.

Queste la parole di Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer Ryanair, a commento della nuova politica: «Siamo lieti di lanciare la nostra nuova policy sul bagaglio a mano, che riteniamo permetterà di accelerare l’imbarco dei voli eliminandone i ritardi.

La nuova policy sul bagaglio prevedere, inoltre, riduzione delle tariffe per l’acquisto del bagaglio da stiva e aumento del 33% del suo peso consentito.

I clienti con Imbarco Prioritario possono portare a bordo due bagagli a mano. L’Imbarco Prioritario può essere aggiunto a soli 5 euro.

Tutti gli altri clienti continueranno a beneficiare della possibilità di trasportare due bagagli a mano e potranno trasportare in cabina il bagaglio a mano più piccolo fra i due, mentre il secondo (quello più grande, ad esempio un trolley con ruote) sarà collocato in stiva gratuitamente al gate d’imbarco.»

Mario Falorni
Categoria Cronaca
Attendere...