A marzo 2018 il commercio al dettaglio è in calo rispetto a febbraio, ma in deciso aumento rispetto allo scorso anno

A marzo 2018 il commercio al dettaglio è in calo rispetto a febbraio, ma in deciso aumento rispetto allo scorso anno

In calo, a marzo 2018 le vendite al dettaglio rispetto a febbraio: -0,2% in valore e -0,6% in volume, in base a quanto riporta l'Istat. In dettaglio, mentre le vendite di beni alimentari aumentano dello 0,6% in valore, in volume sono leggermente in ribasso (-0,1%). Per i beni non alimentari, invece, la diminuzione è acquisita sia in valore che in volume, rispettivamente del -0,7% e del -0,8%.

Su base trimestrale, periodo gennaio - marzo 2018, il commercio al dettaglio registra un calo del -0,3%, sia in valore che in volume, rispetto all'ultimo trimestre del 2017. In tale periodo, le vendite di beni alimentari aumentano dello 0,5% in valore e in volume, mentre quelle di beni non alimentari diminuiscono del -0,9% in valore e del -0,8% in volume.

Rispetto a marzo 2017, le vendite al dettaglio sono però in aumento del 2,9% in valore e in volume, grazie soprattutto alle vendite di beni alimentari, in aumento del 7,5% in valore e del 6,8% in volume, mentre quelle di beni non alimentari diminuiscono del -0,8% in valore e del -1% in volume.

Sempre su base annua, il valore delle vendite al dettaglio registra una variazione positiva pari al 7% per quanto riguarda la grande distribuzione, mentre è in calo del -1,3% per le aziende che operano su piccole superfici. Il commercio elettronico è in diminuzione del -0,3%.

Categoria Economia
Attendere...