Il Servizio Sanitario Nazionale eroga ai malati alcune medicine gratis, o con pagamento di ticket, i cosiddetti farmaci in fascia A, mentre altre medicine come ad esempio farmaci quali Maalox, Tachipirina, Lexotan, Xanax... sono in fascia C e richiedono comunque la prescrizione medica su carta bianca. 

A causa della pandemia, con il conseguente distanziamento sociale e la conseguente necessità di evitare file dai medici di base anche solo per farsi fare una ricetta, è stato stato pubblicato un decreto che consente ai medici di compilare anche per via telematica la classica ricetta bianca.

Il decreto è quello del ministero dell’Economia e delle Finanze del 30 dicembre 2020 che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.11 del 15 gennaio 2012 ed entrerà in vigore il 30 gennaio 2021.

D'ora in poi ci sarà un nuovo codice di ricetta: NRBE (Numero della ricetta bianca). Il medico trasmetterà al paziente la ricetta tramite e-mail, sms o altro mezzo di comunicazione e l'assistito sceglierà la farmacia nella quale acquistare il farmaco, con il farmacista che la prenderà in carico direttamente dal sistema informatico.  

Nella fase di emergenza sanitaria da Covid-19 l'assistito potrà anche comunicare a distanza gli estremi della ricetta alla farmacia prescelta che a sua volta potrà far recapitare i farmaci direttamente all'indirizzo indicato dall'assistito.