Risale a pochi giorni fa il ritrovamento di un fossile di tartaruga preistorica in Sicilia.

I resti della “nuova specie” battezzata “Solitudo Sicula”, sono stati rinvenuti dallo speleologo Pietro Valenti in una grotta presente nel geosito di Zubbio Cozzo San Pietro, a Bagheria, nel Monte Catalfano.

Le analisi al radiocarbonio hanno rilevato che la “Solitudo Sicula” viveva circa 12.500 anni fa. La sua esistenza mostra che le tartarughe giganti si sono estinte molto più tardi di quanto si credesse, prima di questo ritrovamento.