Era prevedibile il risultato del Movimento 5 stelle in Emilia Romagna. Come sua conseguenza, la riprova che l'alternativa Movimento 5 stelle non esiste più.

L'accordo con il Pd ha rappresentato la sua definitiva scomparsa.

Purtroppo... altro che stati generali: il Movimento se non richiamerà i vecchi attivisti e se non farà un  atto di umiltà è finito.

Il Movimento necessita di una vera "pulizia al suo interno", dopo che si è molto "imbastardito" e troppi ex " erminali di rete" hanno giocato e giocano ora a fare "gli onorevoli"  e purtroppo per... rimanere onorevoli. 

Lasciamo a molti la soddisfazione e i guadagni messi in tasca in queste due legislature, ma si inizi a fare pulizia all'interno, portando avanti le proposte degli attivisti storici, le professionalità alle quali è stato spesso messo il bavaglio, senza tentare "inganni e manovrine".

Ogni territorio ha la sua storia, basterebbe andarla a cercare, mentre si sono preferite professionalità e competenze esterne che una storia, all'interno del Movimento, non avevano... creando così una perversa tattica suicida.

Alla fine sono venuti fuori, capi e capetti locali gestiti da eletti che hanno finito per rovinare il Movimento.

Pertanto, il Movimento non attenda oltre... e si rifaccia agli attivisti storici ripartendo con proposte serie. 

Unica possibilità prima di "scomparire" forse per sempre.