L'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani da sempre in prima linea nella lotta al #coronavirus, è ora impegnato nella sperimentazione del #vaccino contro il #covid19.A questo scopo è alla ricerca di volontari sani, di ambo i sessi, di età compresa tra i 18 e i 55 anni e tra i 65 e gli 85 anni, iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, che non abbiano partecipato ad altri studi clinici negli ultimi 12 mesi e che non abbiano contratto il #covid-19.Se rispondi a questi requisiti e vuoi dare un tuo contributo nella lotta al coronavirus chiama il numero 06/55170203 dalle 09:00 alle 17:00 o scrivi una mail a dirsan@inmi.it.Aiutaci a diffondere il messaggio con una condivisione. Salute Lazio

Questo l'appello lanciato nel pomeriggio di venerdì dalla regione Lazio, dopo che allo Spallanzani sono arrivate le prime dosi del vaccino completamente made in Italy, finalmente pronto per la fase di sperimentazione sull’uomo.

Finanziato dalla Regione Lazio con un investimento da 5 milioni insieme al Ministero della Ricerca, dal 24 agosto il vaccino sarà somministrato a 90 volontari. 

Il vaccino, in base a quanto dichiarato dalla Regione Lazio, ha già superato i test preclinici effettuati sia in vitro che in vivo su modelli animali, test che hanno evidenziato una forte risposta immunitaria indotta dal vaccino e un buon profilo di sicurezza.