Pubblicano canzone direttamente dal carcere: puniti con l'isolamento. La difesa de Le Iene

Pubblicano canzone direttamente dal carcere: puniti con l'isolamento. La difesa de Le Iene

Nel 2016, i detenuti Big Skizo e Sayeed Abu hanno inciso il brano “Solo cemento” e girato il relativo videoclip direttamente dalla casa circondariale di Rieti, in cui si trovano tuttora per scontare una condanna per rapina. Vi chiederete sicuramente come hanno fatto. Hanno usato i mezzi a disposizione nella sala di musica del carcere. Poi, grazie ad un amico che stava uscendo, hanno pubblicato il tutto su Youtube.

Per questa "bravata" sono state prese delle misure. Per il carcere questo costituisce un fatto grave che compromette la sicurezza dell’istituto. Perciò i due rapper sono stati  costretti a passare 10 giorni in isolamento

Le Iene hanno pubblicato ieri un articolo in difesa dei due rapper, esprimendo loro solidarietà e vicinanza per la punizione cui sono stati sottoposti. Il video è stato così ripubblicato sul sito di Mediaset. Questo perché l'opera meriterebbe di essere in quanto denuncia lo stato in cui migliaia di detenuti sono costretti a vivere.

Secondo Le Iene, si tratta di un atto di denuncia che merita di essere ascoltato. Gli stessi cantautori scrivono infatti nella didascalia sotto al video, che vogliono denunciare “l’inutilità delle strutture carcerarie dove la rieducazione non esiste, o meglio esiste solo sulla carta”.

Se per alcuni questo è un atto coraggioso, per me invece si tratta solo di una presuntuosa sfida alle istituzioni da parte di due delinquenti a cui non piace il posto in cui si trovano. Le Iene non hanno analizzato a fondo la questione, perché se quanto fatto dai due detenuti è previsto come infrazione dal regolamento carcerario, allora l'isolamento disciplinare potrebbe non essere una ingiusta punizione. Tra l'altro, la canzone denuncia la mancanza di rieducazione, ma è stata realizzata nell'ambito di un progetto musicale organizzato nel carcere volto proprio a rieducare i condannati. Una contraddizione, insomma.


Ulteriori informazioni sullo stesso argomento
Categoria Cronaca
Attendere...