Aletheia, per condividere con voi alcune considerazioni in ordine al concetto di editoria free e, più in generale, sul modo di comportarsi di alcune persone che si definiscono "editori".

Premetto che l’editore in questione, Dottor Federico Faccioli, sta mettendo in atto una ridicola e patetica campagna di delegittimazione nei miei confronti, però basti vedere cosa si dice di lui su Writer’s dream e ci si può fare un’idea di come concepisca l’editoria

(mi spiace davvero che questo editore sia circondato da persone che fan le cose senza consultarlo: prima abbiamo avuto Marilina Ciociola, che lui ha ammesso di non conoscere, poi è arrivato il Signor Mario Severino, anche lui per scrivere cose senza autorizzazione, che sfortuna però).