Arzano. Si ricompatta la maggioranza: in pole position Barba, Sensale, Gesso ed Errichiello. Buttato il bambinello rimane l’acqua del “lavaturo”

Arzano. Si ricompatta la maggioranza: in pole position Barba, Sensale, Gesso ed Errichiello. Buttato il bambinello rimane l’acqua del “lavaturo”

Arzano. Arriva il Natale e come si sa anche in politica sono tutti più buoni. In maggioranza, il sindaco Fiorella Esposito ha convocato al capezzale del bambinello  tutti i suoi più fedeli, Re Magi compresi... dando però mandato ai suoi “troll” di scatenare l’inferno.

Ma la cosa si fa seria e se in tempi brevi non ricompone la giunta, rischia di fare l’ennesima gaffe in vista della convocazione richiesta dalle opposizioni avente ad oggetto proprio la crisi politica. Una crisi che ha fatto uscire con le ossa rotte il sindaco Esposito.

Un’immagine ormai compromessa nonostante le "damigelle di corte" si stiano spandendo in lungo e largo per giustificare ai tanti poveri e contadini della contrada che la colpa non è del sindaco, ma bensì di quei cattivoni delle opposizioni.

E a ben interpretare le tante parole al vento di questi giorni, appare veramente inverosimile fregiarsi delle cose non fatte come atti concreti. Ma si sa, la pubblicità è l’anima del commercio, anche se in questo caso si potrebbe parlare simpaticamente di frode in forniture.

E tanto vale anche il motto latinorum di alcuni alleati , dividi et impera, che, detto fatto e Agire… puff e non c’è più.

Ma ora ne vedremo delle belle visto che il cavaliere infingardo, il conte Rosalindo de la Palmas, dopo aver spaccato la tavola rotonda tenterà di portarsi in battaglia qualche altro “fratello”.

Intanto, a discutere su chi è il migliore tra telefonate e corse ai ripari, pare che anche il “basso” tenore si sia dato alla macchia non potendo più garantire il passaggio tra i monti.

Antonio Causa

Categoria Cronaca
Attendere...