Con il Frosinone doveva essere il giorno del rilancio ma il Milan fa 0-0. Per Gattuso siamo ai titoli di coda?

Con il Frosinone doveva essere il giorno del rilancio ma il Milan fa 0-0. Per Gattuso siamo ai titoli di coda?

Per il Milan, la gara di apertura della 18.esima giornata di campionato doveva essere quella del riscatto dopo la sconfitta interna subita ad opera della Fiorentina, visto che incontrava, seppure in trasferta, il Frosinone che staziona nella penultima posizione nella classifica di Serie A.

I rossoneri, però, non sono riusciti ad andare al di là di un deludente 0-0, che per i gialloblù guidati da mister Baroni corrispondono al secondo pareggio di fila con il neo allenatore toscano in panchina.

Inoltre, è stato il Frosinone ad avere la possibilità di conquistare la vittoria che nel primo tempo ha sfiorato il vantaggio prima con Ghiglione e Beghetto, per poi andare in rete al 37' con Ciano, con l'arbitro Guida che l'ha poi annullata su segnalazione del VAR per un fallo su Calhanoglu ad inizio azione.

Nella ripresa il Milan ha provato a fare la partita ma è stato solo il Frosinone a rendersi pericoloso, sfiorando la vittoria nei minuti finali con Ciano, la cui conclusione è stata deviata in angolo da una incredibile parata di Donnarumma.

Queste le parole di Rino Gattuso rilasciate da lui rilasciate alla fine di Frosinone-Milan:

"Per com'è andata la partita penso che il pareggio sia giusto. Dovevamo affrontare questa gara in maniera diversa e ci è andata anche bene, perché se al 90' Gigio non fa il miracolo perdiamo.
Abbiamo regalato 45 minuti al Frosinone: dopo 5-6 minuti, alla prima verticalizzazione ci siamo impauriti e ci siamo allungati. È stato un brutto primo tempo. Abbiamo avuto delle occasioni ma non le abbiamo sfruttate al meglio.

Alla squadra devo far capire che si può sbagliare ma non bisogna uscire dal campo al primo errore.

Non posso essere tranquillo perché è dal 2 dicembre che non vinciamo. Nel mio mestiere è difficile stare tranquilli.

Se la squadra mi remava contro, non sarei qua. Sono il primo responsabile di questa situazione, le responsabilità sono tutte mie.

Anche arrancando, vedo impegno da parte dei giocatori. Ci sono alcuni che stanno facendo fatica, ci stanno mancando dei singoli. Bakayoko e Kessie fanno un grande lavoro anche se Franck non ha fatto una grande prestazione. Ci stanno mancando i giocatori tecnici".

Categoria Sport
Attendere...