La Protezione civile avverte: la Sicilia è tra i possibili punti d’impatto del razzo cinese in caduta sulla terra.

Secondo un comunicato stampa diramato dal Dipartimento della Protezione Civile che riguarda il componente del razzo cinese “Lunga Marcia 5B”, in fase di caduta incontrollata verso la Terra, sulla base degli ultimi dati forniti dall’Agenzia Spaziale Italiana, al momento la previsione di rientro sulla terra rimane in margine di incertezza tra la sera del 30 luglio, e la sera del 31 luglio.

In questo arco temporale sono previste, sul territorio italiano, 3 differenti orbite che andranno ad interessare, per alcuni secondi, 5 porzioni di territorio delle regioni centro-meridionali, e insulari, comprendendo quindi anche la Sicilia come possibile punto d’impatto del razzo cinese.