Scarlett Von Wollenmann - Il coraggio di una donna che ha scelto di vivere nonostante le avversità della vita.

Scarlett Von Wollenmann - Il coraggio di una donna che ha scelto di vivere nonostante le avversità della vita.

Scarlett Von Wollenmann (27 febbraio 1962) è una cantante britannica, preparata, una voce intensa, da spiritual, autrice e compositrice di talento.
Nasce a Lucerna da madre inglese Maxine Von Wollenmann, giornalista , scrittrice e pittrice e padre svizzero, EddieVon Wollenmann Professore Universitario e Diplomatico. Ragazza innamorata della musica e con una voce stupenda è cresciuta girando per il mondo al seguito della madre, Stati Uniti, Spagna , Marocco, Costa Azzurra, in particolare ha vissuto per qualche anno a Nizza dopo il divorzio dei genitori, La musica la coinvolge da sempre: “ Da bambina cantavo, cantavo sempre” affermerà qualche anno più tardi durante un’intervista. Comincia a cantare e a suonare a 14 anni, a Londra. Nel 1982 incide in Inglilterra per la Jet Record l’album "Will Obsessions": tra i brani spiccano "Warm Love", "Hypnotised", "Un Coeur Perdue".
Del 1984 è invece "Sad Songs On the Radio", etichetta Lamborghini ed ancora "Ventilation" per la Rca. Diventa Vocalist dei Living in the Box canta nella hit e appare nel video  dei Living in A Box con la canzone omonima e fa parte dei Kissing the Pink un altro gruppo inglese di cui canta la canzone più famosa One Step
Autrice di canzoni, collabora con il batterista Martin “Red” Broad dei Sector 27 al testo di "Living In The Underworld" e ad altri testi che resteranno tuttavia inediti. Arriva in Italia nel 1986 come Vocalist dei Kissing The Pink  per partecipare al Festivalbar del 1986 e alla trasmissione  Azzurro e qui conosce Giovanni Scialpi, che la convince a restare in Italia.E’ stata anche corista di Boy George e ha partecipato al Live Aid,
Nel 1987,in collaborazione con Giovanni Scialpi, Franco Migliacci e  Martin “Red” Broad scrive “Pregherei” il cui titolo originale in inglese era  Let the Day con la quale, in duetto sempre con Scialpi, vincerà il Festivalbar nel 1988. Partecipa come Vocalist all’ Album “ Un Morso e Via!” di Scalpi.
Tra le canzoni cui presta la sua voce: “Uno di Noi”, “Da Bambino”, “Dal Cielo In Giù”, “Porca La Miseria”, "Tutti Trucchi". All’Album segue un fortunato tour in Italia .
Inizia a lavorare con  Franco  Migliacci e intraprende varie Tournèè che la porteranno poi nel corso degli anni  a cantare con Gianni  Morandi nell’ album “Morandi”  e con Riccardo Cocciante con cui duetta nella canzone  Io Vivo per Te , contenuta nell’Album di duetti  intitolato Un Uomo Felice del 1994 , tra le interpreti oltre a Scarlett ci sono Mina, Mietta, Belenis, Tosca , Cecilia Gasdia. Si dedica con successo anche alla musica dance, presta la sua voce per Billy Preston in "Heroes" cover dance di David Bowie nel 1991 ed ancora lavora con i Dance Or Die nel brano “The Galaxy Of Love", con i Dilemma “In Spirit”, con Elvio Moratto “Radar System”... E' autrice anche di numerosi pezzi Dance.
Nel 1991 scrive, in collaborazione con Pino Donaggio, Vito Pallavicino e Bruno Ventura, due brani: ”This Love of Mine” e “Cin Cin“, che entreranno a far parte della Colonna Sonora del Film “Tchin Tchin” di Gene Saks uscito negli Stati Uniti con il titolo di “A Fine Romance”, interpretato da Marcello Mastroianni e Julie Andrews, le cui musiche sono composte da Pino Donaggio e raccolte nell’ Album “Tchin Tchin". Scarlett interpreta magistralmente rispettivamente la traccia numero 1: “This Love Of Mine e la traccia numero 16 :“Cin Cin”. Nel 1992 Partecipa al Festivalbar con la Canzone “ Coprimi” di cui è anche autrice ed incide anche la versione  in inglese  Cover me. Partecipa a Saint Vincent Estate nel 1992 condotto da Pippo Baudo e prende parte come ospite a Domenica In dove canta This Love Of Mine, in quell’anno  condotta da Gigi Sabani.
Seguono collaborazioni artistiche con Mietta, per la quale scrive il Testo della Canzone ”Cambia Pelle”, che darà il titolo all'album omonimo di Mietta.
La sua carriera artistica si interrompe bruscamente in una giornata di novembre del 1995, un giorno come tanti: un pomeriggio a cavallo per quella passione mai accantonata, il ritorno a casa dopo una serata trascorsa con amici in un ristorante di Roma  a bassa velocità 40/50 km orari( sembra impossibile avere quelle conoseguenza) e all’improvviso un incidente automobilistico in cui riporta gravi conseguenze che la costringono su una sedia a rotelle. Viene ricoverata per sei settimane al San Giovanni di Roma e sottoposta a diversi interventi, vive per pochi giorni una condizione di coma e subisce una tracheotomia per facilitarle la respirazione.  Dopo la degenza a Roma , il padre la porta in una clinica Svizzera a Nottwill un centro per disabili tetraplegici per tentare un recupero per quanto possibile delle funzioni motorie.
Qui comincia un'altra storia. Scarlett chiude con il mondo esterno, che per lei si riduce alla clinica di Nottwil, vicino a Lucerna, per circa un anno. Cocciante si ricorda di lei e la va a trovare. Poi, con l'aiuto dell'Unitalsi e dell’allora segretario Maurizio Scelli nel settembre del 1996 riesce a portarla a Lourdes con la speranza di farla salire sul palco davanti a migliaia di persone nelle sue stesse condizioni. E ci riesce. Con lei, sul palco allestito nella Basilica San Pio X a Lourdes, insieme a Riccardo Cocciante ci sono gli amici di sempre: Leonardo De Amicis, Roberto Gallinelli oggi bassista della Pausini e…Scarlett ritorna a cantare tra la commozione del pubblico presente, degli amici che l’ hanno fortemente voluta e dei musicisti!
Alla fine, quando torna dietro le quinte, sorride ai vecchi e nuovi amici. Grazie alla musica la sua Voce sembra avere ritrovato forza e determinazione. Scherza e si schermisce:”Mi sono fatta desiderare un po’ troppo... ma qui è tutto così diverso… Qui a Lourdes tutto è possibile. Ed io non potevo non farlo” ( Fonte: Cinzia Romano - 28 settembre 1996 - L’Unità). Ed ancora: "Se un anno fa qualcuno mi avesse detto che avrei avuto soltanto un quarto dei problemi che sopporto oggi, avrei risposto: "meglio morire". Invece ad un certo punto dentro di te succede qualcosa. Non so cosa: la fede, l' amore, la speranza, Dio. Direttamente dalla tua anima viene fuori una forza straordinaria. E capisci che anche questa è la vita, che devi andare avanti. Perché se sono rimasta in vita ci sara' un motivo. Ci deve essere. E quel motivo voglio scoprirlo. E, credetemi, sono una ragazza testarda... Non parlate della mia musica, delle mie canzoni, se tornerò a cantare. Non e' importante“, dice Scarlett, “ma fate capire che i giovani che vivono questi drammi non devono piu' stare nascosti in casa, devono essere aiutati, bisogna insegnare ai parenti, agli amici come prendersi cura di loro. Ma al tempo stesso far capire che sono persone normali. Occorrono dei centri specializzati, come questo dove mi trovo io, in Svizzera, capaci di aiutare nella rieducazione. Perché se una persona puo' essere salvata, se c'è una speranza, non deve essere ignorata. Ecco, questo è importante". Scarlett tira il fiato, si ferma un attimo. E aggiunge: "Sono paraplegica, tetraplegica, incompleta. Soffro. Per lenire i miei dolori ho provato di tutto: dall' aspirina alla morfina. Ma io non mi arrendo, non dobbiamo arrenderci. Lavoro, mi faccio coraggio, penso positivo. Non posso fare diversamente perché per la prima volta nella mia vita, in questa guerra, sono davvero sola. E quando uno è solo deve combattere e vincere". (Fonte: Antonio Troiano Intervista a "Il Corriere della Sera" - 28 ottobre 1996 - http://archiviostorico.corriere.it/1996/ottobre/28/Scarlet_mia_battaglia_per_rinascere_co_0_9610287391.shtml) Nel 1996 partecipa a Domenica In dove rilascia un’ intervista a Mara Venier in cui parla della sua nuova vita
A fine anni '90 canta l’Inno dell’ Unitalsi “CorriTreno” composto dal maestro Leonardo De Amicis e l’11 febbraio del 2000 partecipa al Concerto del Giubileo degli Ammalati cantando davanti a Sua Santità Giovanni Paolo II la canzone Inno della Giornata del Malato “Amici”, scritta e musicata ancora dal maestro De Amicis.
L’ultima sua apparizione in Italia sul piccolo schermo risale alla fine degli anni '90, nel programma “I Fatti Vostri”.

Per alcuni anni ha collaborato con l’Unitalsi fintanto che riusciva a stare su una sedia a rotelle partecipando ad eventi benefici e conferenze.Oggi Scarlett vive a Londra.

simpaticacanaglia
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...