Si svolgerà nel pomeriggio del 15 luglio a Misilmeri, un Sit In, incentrato sulle prospettive di sviluppo della Valle dell’Eleuterio, con un piano strategico orientato a valorizzare le risorse naturalistiche ed architettoniche della zona, per favorirne l’attrazione turistica. In particolare le tematiche affrontate verteranno sul recupero della memoria, e la fruizione dei mulini ad acqua dalle Valle dell’Eleuterio, che si possono ammirare, percorrendo la strada comunale che da Marineo porta a Risalaimi a fondo valle. 

Una zona ricca di fascino, in cui è possibile effettuare delle escursioni, in mezzo alla natura, che gronda storia ad ogni angolo. Dei mulini dislocati lungo tutto il corso del fiume Eleuterio, infatti, si ha notizia sin dal 937 D.C. all'epoca della conquista araba della Sicilia.

Operanti sino a pochi decenni fa, oggi i mulini sono ridotti a ruderi utilizzati per altri scopi rispetto all'uso originario, tuttavia conservano intatto il fascino della civiltà contadina a cui erano intimamente legati, motivo per il quale si rende necessario prodigarsi, affinché si possa costruire una base di partenza, per una progettazione seria, mirata a fornire delle soluzioni concrete per creare opportunità di sviluppo legate all’attrazione turistica e la promozione culturale della Valle del Fiume Eleuterio.

L’evento si inquadra nel progetto Erasmus: “Teaching for the future”, che rianalizza i classici modelli teorici di approccio all’apprendimento e alla ricerca, in modo da poter sfruttare il potenziale offerto dalle nuove tecnologie.

Il Sit In, patrocinato dall’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, dall’Assemblea regionale Siciliana, e dal Comune di Misilmeri, è organizzato da WeStart, incubatore di startup, in partnership con diverse associazioni, tra cui figurano: StSicily, società di consulenza per lo sviluppo del business, formazione, ed internazionalizzazione di impresa, l’associazione La Sicilia vista dall’alto, e BIO Sicily 4.0, osservatorio sull’innovazione aziendale, nel comparto agroalimentare siciliano.

Altri soggetti della partnership sono: l’Associazione C.E.P.E.F. (Centro Europeo di Progettazione e Formazione), la Sezione di Misilmeri di SiciliAntica, Associazione per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali ed ambientali, l’associazione Progresso per l’Europa, Delisa Group, società che fornisce soluzioni software innovative, rivolte a pubbliche amministrazioni, That’s it, Agenzia di comunicazione di Palermo, ed infine, Progresso APM Consulting, società di consulenza con sede a Bruxelles, leader nella gestione dei progetti europei.

L’evento, inizierà come da programma, alle 17.00, presso l’Oratorio della Chiesa Madre di Misilmeri, ubicato in Piazza Comitato al n.ro 1860.

Dopo i consueti saluti istituzionali, a cui provvederà il Sindaco di Misilmeri, Rosario Rizzolo, si procederà alla fase degli interventi, moderati da Sabrina Gianforte, Presidente dell’Associazione La Sicilia vista dall’alto.

Si alterneranno durante gli interventi: Simona Bartolozzi, EU Consulting Manager, Marco Giammona, in rappresentanza di SiciliAntica, il Dott. Manfredi Mercadante, Presidente di WeStart e Report Erasmus, l’Ing. Piero Tuzzo, Direttore e confondatore di StSicily.

Al Sit In parteciperà, inoltre, in modalità on line da Bruxelles, Ennio Prizzi, Junior EU Project Manager, di Progresso APM Consulting.

La partecipazione di WeStart al Sit In, all’insegna dell’entusiasmo, potrà contare sull’esperienza acquisita grazie all’iniziativa: “WeStart on the road”, tour itinerante di incontri, organizzati in partnership con StSicily, e l’Associazione La Sicilia vista dall’alto, con lo scopo di far conoscere la Sicilia a giovani studenti europei partecipanti a Progetti Erasmus, per fargli scoprire le enormi potenzialità dei luoghi a forte vocazione turistica, e per potere costruire assieme a loro delle possibili opportunità di sviluppo economico.

Il tour di “WeStart on the road”, iniziato il 28 maggio a Partinico, ha toccato diverse altre tappe: Montelepre, Corleone, Campofelice di Roccella, Polizzi Generosa, Termini Imerese e Bagheria.

In ogni comune visitato, i giovani studenti europei, hanno potuto incontrare le realtà imprenditoriali di eccellenza, fiore all’occhiello dell’economia siciliana, con l’ottica di individuare delle attività progettuali, per pianificare una strategia di sviluppo economico con la fattiva collaborazione delle pubbliche amministrazioni e le imprese locali.

Con il Sit In di Misilmeri, quindi, WeStart va ad aggiungere un altro importante tassello al suo ricco mosaico di proposte progettuali, per rimarcare il concetto cardine della propria Mission: proporsi come Acceleratore Territoriale, per potere rilanciare l’economia siciliana.

WeStart (WeSicilian Talents A Real Transformation)