Qual è la differenza tra la critica costruttiva riguardo ad un argomento, avvenimento o idea e una patologia? Cosa è che dimostra se ragionando con chi ha una posizione diversa dalla nostra lo stiamo facendo in maniera critica o patologica?

Chi s’aspetta una risposta a queste domande da questo mio breve scritto certamente rimarrà deluso, la ragione è semplice, personalmente non lo so. Qui mi limito ad evidenziare un fatto, poi chi legge e vorrà esaminarlo più a fondo si farà una sua opinione.

Iniziamo con l’identificare l’eventuale “patologia”. Dall’enciclopedia Treccani leggiamo: Disturbo ossessivo compulsivo: Disturbo di personalità caratterizzato dalla presenza di idee, pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e da comportamenti ripetitivi, finalizzati e intenzionali, messi in atto in risposta a un'ossessione, o secondo certe regole, o in maniera stereotipata (Ripetuto secondo un modello fisso, sempre uguale, in modo meccanico), allo scopo di neutralizzare o prevenire qualche disagio, qualche evento o situazione temuti.” (www.treccani.it/enciclopedia/disturbo-ossessivo-compulsivo/)

E ora la descrizione del comportamento che ogni uno di voi può giudicare se comporta una “patologia” o si tratta di normalissime critiche. Parlo di una persona che con i suoi scritti è presenza fissa su questa piattaforma. Non mi interessa citare il nome (anche perché quello che usa  è fittizio), ma solo il fatto e l’atteggiamento del soggetto in questione. Lo introduco con due sue dichiarazioni:

  1. “… (ho) tanti anni di attivismo…”  (commento del 18/11/2021 ore 10,58)     
                                                                                                                          
  2. “… Gli attivisti, come me, hanno un solo scopo… veder scomparire Mcgeova's.”  (tradotto.” I Testimoni di Geova”. Commento del 26/10/2021 ore 14:54) 

In armonia con questo suo scopo dichiarato apertamente, in due mesi circa ha pubblicato oltre trenta “notizie” e in sette mesi oltre trecento commenti muovendo sempre le stesse accuse, le stesse critiche e le stesse obiezioni scopiazzate qua e la sull’argomento “Testimoni di Geova”, che lui in maniera molto colorita a volte ribattezza “Mcgeova's”, a sottolineare uno dei suoi “mantra” e cioè che questo movimento è una società esclusivamente commerciale. Nel fare questo non solo ha copiato da vari siti internet chiaramente di detrattori di questo movimento, ma facendo anche dei copia-incolla dei suoi stessi scritti.

Tra tutte queste… critiche? Obiezioni? Vedete voi, decine di attacchi diretti a me personalmente. Per amore dell’argomento ne cito alcuni:

  1. “La stupidità in realtà è la pigrizia.” ( 13/08/2021 - 00:52 ) 

  2. “Verrebbe da dire che Bargiacchi è naif “ (poco colto   23/08/2021 - 10:13) 

  3. “la tua confusione mentale.” (18/10/2021 - 10:23 )

  4. “Inoltre, tutto sembri, tranne che sano di mente”( 26/10/2021 - 15:08 )

  5. “Bargiacchi, che è un caso disperato” (26/10/2021 - 14:54)

  6. “Ma sei proprio un bambino! (sa che ho 75 anni 01/11/2021 - 11:03)

Mi fermo qui per non annoiare. Aggiungo solo che moltissimi di questi commenti sono accompagnati da un “Ahahahah!!!” Che personalmente percepisco come una risata. Semplicemente sguaiata? Frutto della patologia? Non lo so, ad altri la risposta.

Ecco, io ho finito. Ripeto, ogni uno tragga le proprie conclusioni sul dire se si tratta di patologia o semplici critiche. Ripeto ancora, non faccio il nome del soggetto. Tra i vari commenti ai miei scritti non sarà difficile capire di chi si tratta. Qui tutti i miei scritti.

Grazie per l’attenzione.

fai.informazione.it/up/brunobargiacchi/inserite/tutte