La querelle tra Inter e Icardi non è ancora conclusa

La querelle tra Inter e Icardi non è ancora conclusa

L'ultima giornata di campionato ha sottolineato le difficoltà di Inter, Milan e Roma. Ma mentre per le ultime due, le difficoltà sono rappresentate da problemi tecnici, per l'Inter i problemi sono "ambientali". A pesare la questione Icardi.

Domenica sera l'Inter ha affrontato la Lazio, diretta concorrente per l'accesso alla zona Champions senza avere un centravanti di ruolo e facendo giocare come nove Keita Balde, non proprio a suo agio come boa al centro dell'attacco, anche per questioni di fisico.

I due giocatori in quel ruolo, ieri erano assenti. Lautaro Martinez era infortunato, Mauro Icardi invece non è stato neppure convocato. Risultato? L'Inter ha giocato bene, almeno nel secondo tempo, ma ha perso per 1-0.

La presenza di Icardi avrebbe aiutato a raggiungere almeno il pareggio, visto che il secondo tempo della partita è stato un assedio alla porta della Lazio.

Ma se in settimana era stata raggiunta una tregua tra la moglie procuratrice Wanda Nara e Marotta, perché Spalletti non ha convocato Icardi? Perché nell'ultima riunione tecnica con tutti i giocatori presenti, Spalletti avrebbe chiesto ad Icardi di spiegarsi con il resto della squadra, ma lui ha detto che non aveva nulla da dire, mandando su tutte le furie il tecnico toscano che, per questo motivo, lo ha rimandato a casa.

Lunedì Mauro Icardi era ad Appiano Gentile ad allenarsi in vista della partita contro il Genoa, per il turno infrasettimanale che si disputerà mercoledì. Le cronache non riportano né discussioni e neppure tensioni evidenti. Nessun problema alla Pinetina, ma il centravanti argentino potrebbe essere escluso anche dal prossimo incontro.

Categoria Sport
Attendere...